Gli agricoltori portano i trattori in Vaticano e chiedono al Papa di parlare per loro – Politica

Un gruppo di agricoltori italiani che protestavano contro le politiche italiane e dell’UE, gli alti costi del carburante, i prezzi bassi dei loro prodotti e le difficoltà generali domenica hanno portato i loro trattori in Vaticano su invito della Santa Sede e hanno esortato Papa Francesco ad aiutarli parlando a loro nome nella loro campagna nazionale e internazionale.


I piccoli trattori sono arrivati ​​domenica mattina in Vaticano per la tradizionale messa del papa in San Pietro, la preghiera dell’Angelus e la benedizione, e i contadini hanno portato anche la loro mucca Ercolina, simbolo della loro protesta, che avevano portato anche al recente Festival della Canzone di Sanremo.


I contadini, che fanno parte di alcuni gruppi che portano avanti la protesta dopo che altri gruppi li hanno ritirati dopo che il governo ha concesso loro agevolazioni fiscali sul reddito, hanno anche donato un trattore al pontefice argentino.


“Con questa benedizione potremmo trovare la forza per vincere la partita”, scrivono le organizzazioni di protesta dei trattori, in attesa dell’Angelus del Papa.


‘Con grande sorpresa oggi abbiamo ricevuto una mail e una chiamata dalla segreteria del Papa’, scrivono in un messaggio, ‘con la benedizione di entrare e partecipare alla messa in Piazza San Pietro a Roma con Ercolina2! “Siete tutti invitati senza bandiere né trattori, ci ritroveremo intorno alle 10 in piazza San Pietro”. I contadini hanno detto di “ringraziare il Pontefice per averci accolto e invochiamo il suo sostegno e la sua benedizione.


“Doniamo un trattore, simbolo della nostra fatica”.


Pietro Megna, uno dei portavoce del gruppo Agricoltori Italiani, ha detto all’COLORnews: “Il Vaticano e il Papa devono dare voce ai nostri problemi.


“Siamo qui in modo simbolico, abbiamo portato un trattore, sta arrivando anche la mucca Ercolina, che era a Sanremo”. ha detto che il gruppo ha inviato a Papa Francesco una lettera in cui delineava le loro lamentele.


La settimana scorsa un gruppo di agricoltori coinvolti nelle proteste in Italia, sulla scia delle manifestazioni in altre parti d’Europa, ha dichiarato che avrebbero ritirato il loro “presidio” di trattori a Roma dopo che il governo Meloni aveva promesso misure per aiutarli.


L’aiuto prevede agevolazioni fiscali sull’Irpef, con l’esenzione per i redditi fino a 10.000 euro e l’aliquota dimezzata per i redditi tra 10.000 e 15.000 euro.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button