Gli attacchi terroristici sono il principale pericolo per le prossime Olimpiadi di Parigi

Washington—

Ci sono nuovi avvertimenti su potenziali attacchi volti a interrompere i prossimi Giochi Olimpici estivi di Parigi, incluso il potenziale per ulteriori complotti terroristici come quello sventato la scorsa settimana da funzionari francesi.

Un rapporto pubblicato martedì dalla società di sicurezza informatica Recorded Future afferma che, nonostante l’elevata probabilità di attacchi informatici, il rischio maggiore per i Giochi di Parigi deriverà dalle minacce di persona anziché dal cyberspazio.

“Riteniamo che le minacce alla sicurezza fisica – tra cui il terrorismo, l’estremismo violento, i disordini civili e le proteste dirompenti – rappresentano il rischio maggiore di danni e disagi”, afferma il rapporto dell’Insikt Group di Recorded Future.

“Terroristi ed estremisti violenti, in particolare l’ISIS [Islamic State] e i sostenitori di al-Qaeda in Francia e nei paesi europei vicini – quasi certamente continueranno a tramare e incitare attacchi violenti contro le Olimpiadi di Parigi”, aggiunge il rapporto. “Anche se l’ampia infrastruttura di sicurezza predisposta per l’evento renderà molto improbabile un attacco di massa con vittime.”

FILE – Un gendarme del Gruppo d’intervento nazionale della gendarmeria francese (GIGN) prende parte a un’esercitazione, nell’ambito della preparazione per i prossimi Giochi Olimpici di Parigi 2024, vicino a Parigi, il 26 aprile 2024.

L’avvertimento di Insikt Group arriva mentre le autorità francesi hanno già annunciato lo smantellamento di almeno due complotti terroristici contro i prossimi Giochi.

Alla fine di aprile, le forze antiterrorismo francesi hanno arrestato un sedicenne della città di Marignier dopo che aveva annunciato sui social media di voler costruire una cintura esplosiva e morire come attentatore suicida in una sede olimpica.

E proprio la settimana scorsa, le forze di sicurezza francesi hanno arrestato un diciottenne, accusandolo di aver pianificato un attacco in nome dell’ISIS allo stadio Geoffroy-Guichard di Saint-Etienne.

Inoltre, Insikt Group avverte che l’ISIS sta diffondendo propaganda, “esortando i suoi sostenitori a ricreare la serie di attacchi terroristici del novembre 2015 a Parigi, che includeva un attentato suicida allo Stade de France, la sede principale dei Giochi Olimpici di Parigi del 2024”.

E sebbene non ci siano ancora prove convincenti di un complotto su larga scala contro le imminenti Olimpiadi, il gruppo terroristico ha incitato i sostenitori di tutta l’Europa occidentale a compiere attacchi sfruttando le connessioni attraverso Internet e i social media.

Funzionari statunitensi avvertono inoltre che l’affiliato afghano del gruppo IS, noto come IS-Khorasan o ISIS-K, ha acquisito slancio dagli attacchi mortali a Kerman, in Iran, a gennaio e in una sala da concerto di Mosca a marzo.

“Vediamo la rete dell’Isis in una sorta di ristabilimento dopo un periodo di inquietudine”, ha avvertito il mese scorso Christine Abizaid, direttrice del Centro nazionale antiterrorismo, durante un forum sulla sicurezza a Doha.

“Questa capacità dell’impresa globale dell’Isis, anche senza solidità territoriale, la capacità di raggiungere virtualmente una rete di sostenitori, alcuni dei quali condurranno attacchi, è piuttosto preoccupante”, ha detto, definendo la capacità dell’Isis-K di ristabilire stessa in Afghanistan “probabilmente la capacità additiva più significativa che abbiamo visto nella rete globale dell’ISIS negli ultimi tre anni”.

Si teme inoltre che altri estremisti possano essere motivati ​​dalla guerra in corso a Gaza tra Israele e Hamas, un gruppo terroristico designato dagli Stati Uniti che controlla Gaza dal 2006.

Il rapporto di martedì di Insikt Group definisce potenziali attacchi contro israeliani o americani a causa della guerra a Gaza “molto improbabili ma nell’ambito delle possibilità”.

Gruppi collegati all’Iran, incluso il gruppo terroristico libanese Hezbollah o sostenitori di varie organizzazioni terroristiche palestinesi “probabilmente vedrebbero le Olimpiadi di Parigi come un luogo attraente”, afferma il rapporto, anche se sottolinea di non aver identificato alcuna intelligence che suggerisca che tali gruppi si stiano preparando a atto.

Minacce informatiche

Oltre alla possibilità che vari gruppi tentino di sferrare attacchi fisici ai Giochi di Parigi, Insikt Group avverte che è probabile che gli hacker, che a volte lavorano per imprese criminali e altre volte lavorano per altri paesi, prendano di mira le Olimpiadi.

Le minacce informatiche alle Olimpiadi includono attacchi informatici dirompenti da parte di vari gruppi di hacktivisti, nonché attacchi ransomware, spionaggio informatico e operazioni di influenza.

“Russia, Cina e Iran probabilmente sfrutteranno esche o infrastrutture di phishing a tema olimpico per svolgere attività di spionaggio durante le Olimpiadi di Parigi”, secondo il rapporto.

“È probabile che anche le reti con sede in Russia, Iran e Azerbaigian lavoreranno apertamente e segretamente per amplificare le narrazioni critiche nei confronti di Francia, NATO e Israele”, afferma il rapporto.

Ultime Notizie

Back to top button