Gli attivisti climatici della “Ribellione per l’estinzione” bloccano parte dell’autostrada di Amsterdam

AMSTERDAM—

Sabato gli attivisti climatici hanno bloccato parte dell’autostrada principale intorno ad Amsterdam vicino all’ex quartier generale della banca ING per protestare contro il suo finanziamento ai combustibili fossili.

Il comune di Amsterdam ha dichiarato in un messaggio su X, ex Twitter, che le autorità stradali hanno chiuso parte della strada e deviato il traffico “per evitare una situazione pericolosa per la vita”.

Centinaia di attivisti sono scesi in strada nell’ultimo blocco stradale organizzato dalla sezione olandese di Extinction Rebellion. All’inizio di quest’anno, l’organizzazione di attivisti ha ripetutamente bloccato un’autostrada che porta a L’Aia.

Alcuni dei manifestanti di sabato hanno camminato lungo l’autostrada chiusa A10 portando uno striscione con la scritta “Cambiare o morire” mentre due furgoni della polizia guidavano lentamente dietro di loro.

Un’altra persona portava uno striscione scritto a mano che diceva: “ING, esci dal petrolio e dal gas adesso!” Altri hanno incollato le mani al manto stradale.

La polizia ha criticato i manifestanti per aver bloccato la strada vicino al centro medico VU, uno dei principali ospedali di Amsterdam.

“Il blocco è molto indesiderabile dato il suo impatto sul traffico in città e, ad esempio, sui dipendenti del vicino centro medico VU e sulle persone che visitano i pazienti”, ha detto la polizia di Amsterdam in una nota.

La protesta ha avuto luogo nonostante ING avesse annunciato all’inizio di questo mese che stava accelerando le sue mosse per eliminare gradualmente i prestiti per l’esplorazione di combustibili fossili.

ING ha fatto il suo annuncio una settimana dopo che quasi 200 paesi alla riunione sul clima COP28 di Dubai hanno accettato di abbandonare i combustibili fossili che riscaldano il pianeta in un documento che, secondo i critici, conteneva scappatoie significative.

Il portavoce di Extinction Rebellion, Let de Jong, ha affermato che il piano di eliminazione graduale non è stato abbastanza rapido.

“Chiediamo che ING interrompa immediatamente tutti i finanziamenti ai combustibili fossili”, ha detto De Jong in una dichiarazione prima della protesta. “Ogni giorno muoiono persone in tutto il mondo a causa della crisi climatica ed ecologica. Tutto questo deve finire”.

Nelle passate proteste all’Aia, la polizia ha utilizzato un cannone ad acqua per costringere gli attivisti fuori strada e ha arrestato centinaia di persone.

Ultime Notizie

Back to top button