Gli attivisti imbrattano Piazza di Spagna di Roma con vernice rossa

Gli attivisti inscenano una protesta davanti a un monumento storico di Roma.

La scalinata di Piazza di Spagna a Roma è stata chiusa mercoledì in seguito alla protesta di alcune attiviste femministe che hanno imbrattato di vernice rossa il monumento del XVIII secolo nel centro storico della città.

I manifestanti di Bruciamo Tutto (italiano per “Bruciamo tutto”), hanno esposto uno striscione e lanciato volantini con i nomi delle vittime del femminicidio, tra cui Giulia Cecchettin.

Sei attivisti sono stati arrestati dalla polizia durante la protesta avvenuta mercoledì mattina intorno alle 10 davanti a una folla di turisti.

Mercoledì è in corso un’operazione di bonifica a Piazza di Spagna mentre gli esperti valutano se siano stati causati danni alla scalinata barocca che dieci anni fa è stata sottoposta a un restauro di 1,5 milioni di euro finanziato dal gioielliere di lusso Bulgari.

Si ritiene che una protesta simile sia stata sventata martedì quando la polizia nel centro di Roma ha fermato sette attivisti che trasportavano 20 litri di vernice rosa.

All’inizio di quest’anno il Parlamento italiano ha approvato nuove e severe multe fino a 60.000 euro per chi danneggia o deturpa i monumenti e i siti del patrimonio nazionale.

Foto RomaOggi

Ultime Notizie

Back to top button