Gli aumenti dei tassi potrebbero accelerare se l’economia rimane forte

Washington—

La Federal Reserve potrebbe aumentare l’entità dei suoi aumenti dei tassi di interesse e aumentare i costi di indebitamento a livelli più alti di quanto precedentemente previsto se le prove continuano a indicare un’economia solida e un’inflazione persistentemente elevata, afferma il presidente Jerome Powell in una testimonianza preparata a un panel del Senato.

“Gli ultimi dati economici sono stati più forti del previsto, il che suggerisce che il livello finale dei tassi di interesse sarà probabilmente più alto di quanto previsto in precedenza”, afferma Powell nella testimonianza al Senate Banking Committee. per indicare che è giustificato un inasprimento più rapido, saremmo pronti ad aumentare il ritmo degli aumenti dei tassi”.

La Fed ha alzato il suo tasso di riferimento di un quarto di punto all’inizio di febbraio, dopo aver imposto un aumento di mezzo punto a dicembre e quattro rialzi di tre quarti prima. Nell’ultimo anno, la banca centrale ha alzato di otto volte il suo tasso di riferimento, che colpisce molti prestiti al consumo e alle imprese.

La maggior parte degli economisti e degli investitori di Wall Street si aspettavano che la Fed effettuasse un altro aumento di un quarto di punto quando si riunirà il prossimo 21-22 marzo. Ma negli ultimi giorni, i trader hanno valutato una maggiore probabilità di un aumento di mezzo punto, secondo i mercati dei futures. I commenti di Powell suggeriscono che un aumento di mezzo punto a marzo è possibile.

Nelle sue osservazioni preparate martedì, Powell ripercorre alcuni dei commenti ottimistici sul calo dell’inflazione che aveva fatto dopo la riunione del 1° febbraio della Fed, quando ha notato che “il processo disinflazionistico è iniziato” e ha fatto riferimento alla “disinflazione” – un’ampia e costante rallentamento dell’inflazione – più volte A quel tempo, la crescita dei prezzi al consumo su base annua era rallentata per sei mesi consecutivi.

Ma dopo quella riunione, l’ultima lettura della misura dell’inflazione preferita dalla Fed ha mostrato che i prezzi al consumo sono aumentati da dicembre a gennaio al massimo in sette mesi. E anche i rapporti sulle assunzioni, la spesa dei consumatori e l’economia in generale hanno indicato che la crescita rimane sana.

Tali cifre economiche, ha affermato Powell martedì, “hanno in parte invertito le tendenze di indebolimento che avevamo visto nei dati solo un mese fa”.

Ultime Notizie

Back to top button