Gli elefanti africani si chiamano tra loro con nomi univoci, mostra un nuovo studio

Gli elefanti africani si chiamano tra loro e rispondono a nomi univoci, un fenomeno raro tra gli animali selvatici, mostra una nuova ricerca.

I nomi possono essere ascoltati in bassi rimbombi che trasportano per lunghe distanze attraverso la savana. Gli scienziati affermano che il comportamento di denominazione è più comune negli animali con strutture sociali e famiglie che si separano e si riuniscono.

“Gli elefanti sono incredibilmente socievoli, parlano e si toccano sempre: questo nome è probabilmente una delle cose che sostiene la loro capacità di comunicare con gli individui”, ha detto il coautore ed ecologo della Colorado State University George Wittemyer, che è anche consulente scientifico per l’organizzazione no-profit Save the Elephants.

Gli esseri umani hanno procedure di denominazione, così come i cani, i cuccioli di delfino e i pappagalli. Dare un nome alle specie può anche imparare a pronunciare nuovi suoni unici durante la loro vita.

“Proprio come gli esseri umani, gli elefanti usano nomi, ma probabilmente non usano nomi nella maggior parte delle espressioni, quindi non ci aspetteremmo il 100%”, ha detto Mickey Pardo, autore dello studio e biologo della Cornell University.

I biologi coinvolti nello studio, pubblicato su Nature Ecology & Evolution, hanno utilizzato l’apprendimento automatico per rilevare i nomi in una libreria di suoni della Riserva nazionale di Samburu in Kenya e del Parco nazionale di Amboseli. I ricercatori hanno anche seguito gli elefanti nelle jeep per cercare richiami e risposte. Una madre potrebbe chiamare un vitello o una matriarca un ritardatario che segue il gruppo.

L’analisi dei dati audio mediante un modello computerizzato ha previsto a quale elefante veniva rivolto il 28% delle volte, probabilmente a causa dell’uso del suo nome. Il modello ha etichettato accuratamente solo l’8% delle chiamate quando venivano forniti dati privi di significato. I rimbombi sono al di sotto della portata dell’udito umano e gli scienziati non sanno quale aspetto della vocalizzazione sia il nome.

Gli elefanti hanno risposto con maggiore energia alle registrazioni che contenevano i loro nomi, sbattendo le orecchie e sollevando la proboscide.

Ultime Notizie

Back to top button