Gli elettori francesi si spostano bruscamente verso l’estrema destra

Da quando ha preso le redini del partito e lo ha rappresentato alle elezioni presidenziali, anche Le Pen ha avuto un ruolo, arrivando al ballottaggio in due delle sue tre candidature presidenziali e facendo passi da gigante tra gli elettori donne.

“Ciò che ha veramente guidato il decollo elettorale di Marine Le Pen è stato il suo successo nell’attrarre l’elettorato femminile”, ha detto Nonna Mayer, una politologa specializzata nell’estrema destra francese.

Il padre di Le Pen, ex leader del partito e cinque volte candidato alla presidenza Jean-Marie Le Pen, è stato “rifiutato” dalle donne che erano scoraggiate dal suo atteggiamento “sessista” e “rozzo”, ha detto Mayer. “Una volta che Marine Le Pen si è candidata, le donne hanno iniziato a votare [for the National Rally] nelle stesse proporzioni degli uomini”.

I diritti delle donne usati contro la migrazione

Bardella, la candidata del Rassemblement National a primo ministro alle prossime elezioni francesi, si è unita al partito sotto la guida di Le Pen e, come lei, ha spinto per la “de-demonizzazione” del partito. Nel suo primo discorso da presidente del partito ha promesso una leadership “rinnovata e femminilizzata”.

Bardella ha anche sfruttato i diritti delle donne per prendere di mira alcuni degli spauracchi del partito: l’immigrazione e l’Islam. “I nostri valori europei saranno sempre straordinariamente superiori a quelli che schiavizzano le donne, imprigionandole dietro il velo”, ha affermato in un discorso davanti al Parlamento europeo l’anno scorso.

Bardella ha anche sfruttato i diritti delle donne per prendere di mira alcuni degli spauracchi del partito. Julien De Rosa/Getty Images

Con l’estrema destra ora in grado di prendere il potere, le organizzazioni femministe si stanno posizionando contro Le Pen, Bardella e i loro alleati.

In una dichiarazione, la Fondazione delle Donne, una delle più grandi ONG francesi che difendono i diritti delle donne, ha invitato gli elettori a “fermare l’estrema destra” e a “votare in massa per un futuro di emancipazione”.

Carlo Martuscelli ha contribuito alla segnalazione

Ultime Notizie

Back to top button