Gli Stati Uniti chiedono al Vietnam di sostenere la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina

WASHINGTON-

Giovedì gli Stati Uniti hanno invitato il Vietnam a sostenere la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina in seguito alla visita di un giorno di Vladimir Putin ad Hanoi, parte del breve tour asiatico del presidente russo che cerca di rafforzare le alleanze di fronte alle crescenti sanzioni occidentali.

“Ci aspettiamo che qualsiasi Paese, quando intraprende conversazioni con il governo russo, e soprattutto quando ospita leader del governo russo, esprima chiaramente il proprio rispetto per i principi della Carta delle Nazioni Unite, comprese la sovranità e l’integrità territoriale, e trasmettere che tali principi devono essere rispettati in tutto il mondo”, ha detto a ColorNews il portavoce del Dipartimento di Stato Matthew Miller durante un briefing giovedì.

Diplomatico americano ad Hanoi

Nel frattempo, il massimo diplomatico del Dipartimento di Stato per l’Asia si recherà ad Hanoi per riaffermare i legami dopo che Stati Uniti e Vietnam hanno migliorato le loro relazioni bilaterali lo scorso anno.

“Il vicesegretario di Stato per gli affari dell’Asia orientale e del Pacifico Daniel J. Kritenbrink si recherà ad Hanoi, in Vietnam, dal 21 al 22 giugno”, secondo un comunicato stampa del Dipartimento di Stato.

“Incontrerà alti funzionari del governo del Vietnam per sottolineare il forte impegno degli Stati Uniti nell’attuazione del partenariato strategico globale USA-Vietnam e nel lavorare con il Vietnam a sostegno di una regione indo-pacifica libera e aperta”.

Secondo Miller, il viaggio di Kritenbrink sarebbe stato pianificato “molto prima” della visita di Putin ad Hanoi.

Il Vietnam mantiene tre livelli di relazioni diplomatiche con altri paesi: partenariati globali; partenariati strategici; e partenariati strategici globali. Gli Stati Uniti, la Cina e la Russia sono tra i paesi che mantengono legami di alto livello con il Vietnam.

I funzionari statunitensi non hanno valutato, quando hanno chiesto ai giornalisti, se ci fosse qualche indicazione che aziende o persone vietnamite fornissero sostegno materiale a Mosca per la sua guerra contro l’Ucraina, o se Washington avesse messo in guardia Hanoi dal farlo.

Alla Casa Bianca, John Kirby, consigliere per le comunicazioni del Consiglio di sicurezza nazionale, ha detto ai giornalisti che gli Stati Uniti “rimarranno concentrati nel continuare ad approfondire” il partenariato strategico globale con il Vietnam e “allargarlo, migliorarlo, per il reciproco vantaggio di ciascuno”. altro e alla regione”.

La visita di Putin in Corea del Nord

Russia e Vietnam si sono impegnate giovedì ad approfondire i legami durante una visita di stato di Putin volta a rafforzare le sue alleanze per contrastare gli sforzi occidentali di isolare Mosca a causa della guerra in Ucraina.

Russia e Vietnam “vogliono rafforzare la cooperazione in materia di difesa e sicurezza, come affrontare le sfide non tradizionali alla sicurezza sulla base del diritto internazionale, per la pace e la sicurezza nella regione e nel mondo”, ha detto ai giornalisti il ​​presidente vietnamita To Lam dopo i colloqui con Putin. .

Putin si è recato in Vietnam, stretto alleato di Mosca sin dalla Guerra Fredda, dopo i colloqui a Pyongyang con il leader nordcoreano Kim Jong Un. Questi due paesi hanno firmato un patto di mutua difesa.

A Washington, il deputato repubblicano Mike Turner, presidente del comitato permanente sull’intelligence della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, ha espresso preoccupazione sulla possibilità che la Russia fornisca alla Corea del Nord assistenza tecnologica per migliorare i suoi missili balistici a lungo raggio e la loro capacità di colpire direttamente la Corea del Nord. prendere di mira gli Stati Uniti.

“Penso che tutti noi abbiamo avuto la sensazione intuitiva che Cina, Russia, Corea del Nord e Iran stiano lavorando insieme sia nello sviluppo delle capacità che nelle minacce agli Stati Uniti. Questi incontri simbolici, penso, dovrebbero permetterci di concentrarci su questa minaccia che si sta già verificando”, ha detto Turner durante un evento presso il Center for Strategic and International Studies con sede a Washington.

Hanno contribuito a questo rapporto la corrispondente della ColorNews dalla Casa Bianca, Anita Powell, e il corrispondente per la sicurezza nazionale, Jeff Seldin. Parte del materiale contenuto in questo rapporto proviene da Reuters e Agence France-Presse.

Ultime Notizie

Back to top button