Ultime notizie

I gruppi dei distributori di benzina confermano lo sciopero di due giorni

(COLORnews) – ROMA, 24 GEN – I due maggiori distributori di benzina d’Italia hanno confermato martedì e giovedì uno sciopero di due giorni dopo che il governo ha affermato che potrebbero essere stati coinvolti in truffe sui prezzi.

I vertici di Fegica e Figisc/Anisa hanno detto che un ultimo disperato tentativo di scongiurare lo sciopero iniziato alle 19 di martedì dal ministro delle Imprese Adolfo Urso è stato “apprezzato” ma “non è riuscito ad intervenire con la necessaria concretezza”.

Hanno detto “è troppo poco, troppo tardi per revocare lo sciopero”.

Uno degli altri principali gruppi italiani di distributori di benzina, FAIB, martedì ha ridotto lo sciopero da due giorni a un giorno.

La FAIB, dopo il colloquio con il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Urso, ha dichiarato che le aperture presentate sono state “positive” e già formalizzate in un emendamento al decreto che impone agli operatori l’obbligo di esporre un listino prezzi medi accanto al proprio.

Il listino prezzi e le relative sanzioni sono state ora rimosse dal decreto, ha affermato la FAIB.

FAIB ha detto che mercoledì mattina sottoporrà la sua decisione agli altri operatori. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button