I lavoratori greci si uniscono allo sciopero per un incidente ferroviario mortale, proteste contro le chiamate

Atene —

Migliaia di lavoratori si uniranno a uno sciopero nazionale mercoledì per protestare contro il disastro ferroviario più mortale della Grecia che ha ucciso 57 persone, e si prevede che le manifestazioni di massa culmineranno davanti al parlamento di Atene.

L’incidente del 28 febbraio ha suscitato indignazione pubblica per lo stato fatiscente della rete ferroviaria greca, e i lavoratori in sciopero affermano che la colpa è di anni di abbandono, sottoinvestimenti e carenza di personale – un retaggio della decennale crisi del debito della Grecia.

Molte delle circa 350 persone a bordo di un treno passeggeri interurbano che si è scontrato frontalmente con un treno merci mentre viaggiava sullo stesso binario erano studenti universitari diretti alla città settentrionale di Salonicco da Atene dopo un lungo fine settimana festivo.

Il disastro ha scatenato proteste in tutta la Grecia con oltre 10.000 manifestanti ad Atene domenica, che hanno rilasciato centinaia di palloncini neri nel cielo.

I lavoratori delle ferrovie hanno organizzato scioperi continui di 24 ore da giovedì, bloccando la rete. Dicono che le loro richieste di miglioramento dei protocolli di sicurezza sono rimaste inascoltate per anni.

Lo sciopero di mercoledì, a cui si uniranno vari lavoratori del settore pubblico, dovrebbe interrompere i servizi di metropolitana, tram e autobus, e i traghetti rimarranno attraccati nei porti mentre i marinai si uniranno allo sciopero.

“Imporremo ferrovie sicure in modo che nessuno sperimenti mai più il tragico incidente di Tempi”, ha affermato in un comunicato il principale sindacato dei ferrovieri.

“Abbiamo un obbligo nei confronti dei nostri simili e dei nostri colleghi che si sono persi nel tragico incidente”.

ADEY, il sindacato ombrello che rappresenta centinaia di migliaia di lavoratori del settore pubblico, ha anche indetto uno sciopero di un giorno e una protesta contro il “crimine omicida”.

Studenti e gruppi di insegnanti hanno detto che si uniranno alle manifestazioni.

La Grecia ha venduto il suo operatore ferroviario statale, ora chiamato Hellenic Train, nell’ambito del suo programma di salvataggio internazionale nel 2017 alle Ferrovie dello Stato Italiane di proprietà statale italiana.

Il governo, il cui mandato scade quest’estate, ha accusato l’errore umano dell’incidente, ma il primo ministro Kyriakos Mitsotakis sembra aver accettato alcune delle critiche, riconoscendo che decenni di abbandono potrebbero aver contribuito al disastro.

Ultime Notizie

Back to top button