I leader europei si dirigono al vertice della NATO

“Ma quale comportamento di Orbán [shows] “Il nostro problema è che la NATO e l'UE si trovano ad affrontare una questione trasversale: rapportarsi con leader o potenziali leader che non credono nel legame transatlantico o nel progetto europeo, o non si preoccupano di essi”, ha aggiunto.

Scissioni e divisioni

Ciò significa che i leader europei arriveranno nella capitale degli Stati Uniti divisi sia sull'Ucraina sia su come gestire un eventuale ritorno di Trump.

La Germania, come gli Stati Uniti, è diffidente nei confronti di una rapida adesione dell'Ucraina alla NATO, mentre la Polonia (come molti altri paesi più vicini alla Russia) è più propensa a far entrare l'Ucraina nell'alleanza.

“Se domani o dopodomani non vedrete una dichiarazione inequivocabile, allora non cambierà nulla nella posizione della Polonia. Continueremo a sollecitare i nostri alleati a intraprendere questa strada, la strada verso l'UE, così come verso la NATO, il più velocemente possibile per l'Ucraina”, ha detto Tusk a Zelenskyy a Varsavia lunedì.

L'italiana Giorgia Meloni, nonostante le sue idee politiche di estrema destra e i sondaggi che mostrano che metà degli italiani vorrebbe smettere di inviare armi a Kiev, ha raddoppiato il suo forte sostegno all'Ucraina come biglietto di accesso al mainstream politico europeo.

Tuttavia, a differenza della maggior parte dei suoi colleghi leader europei, non teme un'altra presidenza Trump: è l'unica capo di un grande paese dell'UE ad avere buoni rapporti con l'ex presidente degli Stati Uniti.

Ultime Notizie

Back to top button