I manifestanti francesi si oppongono all’estrema destra in vista delle elezioni anticipate del paese

PARIGI —

I gruppi antirazzisti si uniranno ai sindacati francesi e ad una nuovissima coalizione di sinistra nelle proteste di sabato a Parigi e in tutta la Francia contro l’impennata nazionalista di estrema destra mentre è in corso una campagna frenetica in vista delle elezioni parlamentari anticipate.

A Parigi, coloro che temono che le elezioni daranno vita al primo governo di estrema destra dalla Seconda Guerra Mondiale, si riuniranno in Place de la Republique prima di marciare attraverso la parte orientale di Parigi.

Le folle si radunano ogni giorno da quando il raduno nazionale anti-immigrazione di Marine Le Pen ha ottenuto risultati storici nelle elezioni del Parlamento europeo di domenica, schiacciando i moderati filo-imprenditoriali del presidente Emmanuel Macron e spingendolo a sciogliere l’Assemblea nazionale.

Le nuove elezioni per la camera bassa del parlamento sono state fissate in due turni, il 30 giugno e il 7 luglio. Macron resterà presidente fino al 2027 e responsabile della politica estera e della difesa, ma la sua presidenza sarebbe indebolita se il Raggruppamento Nazionale vincesse e prendesse il potere Il governo e la politica interna.

“Abbiamo bisogno di un’impennata democratica e sociale, altrimenti l’estrema destra prenderà il potere”, hanno affermato venerdì in un comunicato i sindacati francesi. “La nostra Repubblica e la nostra democrazia sono in pericolo”.

Hanno notato che in Europa e nel mondo, i leader di estrema destra hanno approvato leggi dannose per le donne, la comunità LGBTQ+ e le persone di colore.

Per evitare che il partito Raduno Nazionale vinca le prossime elezioni, i partiti di sinistra hanno finalmente concordato venerdì di mettere da parte le divergenze sulle guerre a Gaza e in Ucraina e formare una coalizione. Hanno esortato i cittadini francesi a sconfiggere l’estrema destra.

I sondaggi d’opinione francesi suggeriscono che il Rassemblement National – il cui fondatore è stato più volte condannato per razzismo e antisemitismo – dovrebbe essere in testa al primo turno delle elezioni parlamentari. Il partito ha vinto le elezioni europee, raccogliendo più del 30% dei voti espressi in Francia, quasi il doppio dei voti del partito Renaissance di Macron.

Il mandato di Macron durerà ancora per altri tre anni e manterrà il controllo sugli affari esteri e sulla difesa indipendentemente dal risultato delle elezioni parlamentari francesi.

Ma la sua presidenza verrebbe indebolita se vincesse il Rassemblement National, il che potrebbe mettere il leader del suo partito, Jordan Bardella, 28 anni, sulla buona strada per diventare il prossimo primo ministro, con autorità sugli affari interni ed economici.

Ultime Notizie

Back to top button