Esteri

I migliori mercatini di Natale in Italia

Tutto quello che devi sapere sui migliori Mercatini di Natale in Italia.

La tradizione dei mercatini di Natale è secolare, risale al Medioevo. Un documento redatto a Dresda, in Germania, nel 1434 parla delle prime fiere invernali per piccoli artigiani. Da allora i mercati si sono diffusi in tutto il Nord Europa e si possono trovare in ogni angolo del mondo, Italia compresa.

I mercatini di Natale italiani valgono il viaggio. Quelli nelle grandi città sono particolarmente famosi, ma ce ne sono di altrettanto spettacolari nei piccoli borghi. Mentre l’anno scorso erano stati sospesi a causa della pandemia, quest’anno i mercatini sono ripartiti in piena sicurezza (alcuni anche con obbligo di Green Pass, ad esempio in Alto Adige) e con nuove invitanti funzionalità.

1. Candelara (Pesaro, Italy)

Candelara è uno dei caratteristici borghi della provincia di Pesaro e Urbino, con un centro storico molto caratteristico circondato da una cinta muraria quattrocentesca che ha resistito alla prova del tempo.

A Natale ospita uno dei mercatini più nostalgici: la festa si chiama “Candele alla Candelara” perché qui le candele sono l’attrazione principale. La loro luce illuminerà l’intero villaggio addobbato con presepi e sculture in ferro, e la bottega degli elfi.

Tutti i giorni dell’evento ( 4 – 5 – 8 – 11 – 12 dicembre) per 15 minuti, le luci elettriche verranno spente e la luce calda delle candele rimarrà accesa. Candelara è un ottimo punto di partenza per un bel viaggio natalizio nelle Marche: il suo mercatino è una delle tante tappe de “Il Natale che non ti aspetti” che va da Dal 27 novembre al 6 gennaio con eventi per grandi e piccini in tutta la provincia di Pesaro e Urbino.

2. Santa Maria Maggiore (Piemonte, Italia)

Uno dei borghi più belli del Piemonte, Santa Maria Maggiore, nel cuore della Val d’Ossola, ospita anche uno dei mercatini di Natale più belli e autentici. L’eccellente artigianato del villaggio è in piena mostra dal 6 all’8 dicembre.

In tutto il paese sono accesi caldi fuochi ricavati dai tronchi degli abeti, punti di ristoro per sorseggiare vin brulè, stinchéet (simile alle piadine, mangiate calde con burro e sale) e caldarroste, con sottofondo la musica delle feste.

Da non perdere il mercato extra, il Museo dello Spazzacamino (l’unico in Italia), e la Casa del Profumo Feminis-Farina, che racconta la storia dell’Acqua di Colonia, che ha origine a Santa Maria Maggiore.

3. Castello di Limatola (Campania, Italia)

A mezz’ora dalla Reggia di Caserta, a Limatola c’è una delle più belle sorprese del Natale campano: il “Cadeau al Castello” viene riportato in vita dalla famiglia Sgueglia, dal 12 novembre al 12 dicembre.

Girovagare per i mercatini di prodotti fatti a mano, divertirsi con gli elfi tra carillon, altalene, giganteschi calendari dell’Avvento e alberi parlanti, e visitare Babbo Natale mentre si prepara per i suoi giri natalizi.

Tra queste scenografiche scenografie ci sono spettacoli con maghi, giullari e personaggi fantastici, oltre a una mostra di presepi con pezzi antichi. Puoi anche dormire nel castello: ci sono magnifiche camere storiche e un ristorante.

4. Mercatini di Natale originali dell’Alto Adige

Bolzano, Merano, Bressanone, Vipiteno e Brunico: sono questi i cinque mercatini altoatesini “originali”, cinque appuntamenti imperdibili che rendono il Natale in regione uno dei più romantici. Ciò che li accomuna è l’autentica atmosfera di festa, l’attenzione alla sostenibilità, ma anche alla sicurezza, visto che i mercatini sono accessibili solo con un Green Pass.

Una nuova sorpresa ti aspetta ogni volta. A Bressanone, ad esempio, i presepi artigianali sono un must, a cominciare da quelli custoditi nell’Hofburg (il Palazzo Vescovile), che ospita anche il musical “Liora.

Il valore del tempo” quest’anno. A Merano, invece, da vedere sono le casette di legno lungo il fiume Passirio ricche di prodotti altoatesini, con un gioco di luci decisamente scenografico, tra cui il calendario dell’Avvento dalle finestre di il Museo del Palazzo Mamming.

Il tema quest’anno a Vipiteno sono le campane di Natale! Quest’anno i mercatini di Natale altoatesini sono stati inoltre caratterizzati da una speciale convenzione con Trenitalia, che ha offerto uno sconto del 50% sui biglietti di andata.

5. Aosta (Val d’Aosta, Italy)

Mercatino di Natale di AostaMettilo nel tuo diario: fdal 20 novembre al 6 gennaio Il Marché Vert Noël di Aosta deve diventare un appuntamento fisso. Il sito archeologico di un antico Teatro Romano e, per la prima volta, l’Arco di Augusto, si ricopre di luci e sculture.

Gli chalet in legno del paese creano una cornice magica per le vacanze dove è possibile curiosare tra i prodotti della tradizione, come i formaggi (a cominciare dalla fontina), i salumi, i vini, ma anche magnifiche creazioni in legno e feltro degli artigiani locali. Ph: MikeDotta / Shutterstock.com

6. Aprica (Lombardia, Italia)

Aprica, la bella montagna a due passi da Milano, festeggia il Natale ospitando un mercatino invernale. Iniziano dal 4 all’8 dicembre e poi nei weekend dell’11-12 e 18-19 dicembre e dal 24 dicembre al 6 gennaio.

Shopping, musica e divertimento per i bambini, questo mercatino è una perfetta occasione per l’après ski, considerando i 50 chilometri di piste di Aprica, più altri sette per lo sci di fondo, e tante altre attività pensate per vivere la neve e la natura.

7. Trento and surrounding areas (Trentino-Alto Adige, Italy)

Mercatino di Natale TrentoIl Trentino è una meta imperdibile per chi ama i mercatini di Natale. Il più grande di Trento, con quasi 100 presepi in legno, anima il cuore della città dal 20 novembre al 6 gennaio.

Il mercatino di Trento è anche un ottimo punto di partenza per visitarne tanti altri che nel periodo natalizio illuminano una delle regioni alpine più belle d’Italia: sono diciassette i mercatini in altrettanti piccoli e meravigliosi paesi del Trentino, da Rovereto dove si svolgono i festeggiamenti sono dedicate al tema della luce, ad Ala che decora caratteristicamente le sale dei palazzi barocchi del suo centro storico, fino ad Avio che accoglie i visitatori in un castello addobbato a festa.

8. Cison di Valmarino (Veneto, Italy)

Se hai una passione per i piccoli borghi in Italia, Cison di Valmarino è da non perdere a Natale. Cison, Bandiera Arancione del Touring Club per la sua bellezza e capacità di tutela, è conosciuto come uno dei migliori punti di partenza per escursioni nella natura.

La frazione nel borgo, Rolle, è circondata dai vigneti di Valdobbiadene ed è stata la prima ad essere tutelata dal Fondo Ambiente Italiano, ma ospita anche uno dei più caratteristici mercatini di Natale.

Chiamata Stelle a Natale, si tiene nei fine settimana 4-5, 11-12 e 8 dicembre. Lungo le strade si susseguono casette che espongono oggetti di artigianato locale, vere e proprie opere d’arte. Inoltre, ogni artigiano allestisce nel proprio negozio una rappresentazione originale del Presepe. Nel frattempo, la piazza è decorata con ornamenti spettacolari della foresta circostante.

9. Arezzo (Toscana, Italia)

Arezzo è una delle città più belle da visitare a Natale: dal 20 novembre al 9 gennaio Arezzo si veste a festa con installazioni luminose, presepi (come quello meccanico in movimento nella chiesa di Piazza della Badia), spettacoli e eventi speciali dedicati al tema della meraviglia.

Diversi i mercatini proposti: il “Prato”, la grande area verde che domina la città ospita il “Mercato delle Meraviglie” con le prelibatezze, in Piazza Grande il “Borgo Tirolese”, mentre Piazza San Jacopo e il Risorgimento hanno un mercato tradizionale Ci sarà anche Babbo Natale, che accoglierà i bambini nella “sua casa”.

Ultime Notizie

Back to top button