I ristoranti di Roma combattono lo spreco alimentare con i doggy bag

I ristoranti di Roma invitati ad aderire al progetto doggy bag.

Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha lanciato venerdì una nuova iniziativa doggy bag per i ristoranti della città, con l’obiettivo di ridurre gli sprechi alimentari nella capitale italiana.

L’obiettivo, spiega la città, è quello di “promuovere azioni concrete per combattere lo spreco alimentare” e prevede la distribuzione di vassoi di alluminio riciclabili ai ristoranti i cui clienti potranno portare a casa gli avanzi ed evitare che vengano buttati.

L’iniziativa Tenga il Resto nasce dalla collaborazione tra l’assessorato all’Ambiente di Roma e il consorzio CIAL per la raccolta, il recupero e il riciclo degli imballaggi in alluminio, con il sostegno delle associazioni di categoria tra cui aderiscono anche i ristoratori.

I ristoranti aderenti al programma Tengo il Resto esporranno un cartello per informare i clienti che il servizio è disponibile presso i propri locali.

Sebbene non sia una novità per molti paesi del mondo, fino a tempi relativamente recenti il ​​concetto di doggy bag era ampiamente disapprovato in Italia.

Tuttavia gli atteggiamenti stanno cambiando e la pratica sta lentamente diventando più comune.

All’inizio di quest’anno il partito di centrodestra Forza Italia ha presentato un disegno di legge per rendere obbligatori i doggy bag nei ristoranti italiani, descrivendolo come un “segno di senso civico positivo”.

Ultime Notizie

Back to top button