I ristoratori tatari di Crimea inviano un messaggio a Mosca

Marzo segna il nono anniversario dell’annessione russa della Crimea. Molti tartari di Crimea hanno dovuto lasciare la loro casa dopo che le forze russe hanno invaso la penisola, tra cui Ernest Suleimanov e la sua famiglia. Fuggirono a Varsavia dove aprirono un ristorante chiamato “Crimea” proprio di fronte all’ambasciata russa in Polonia. Per ColorNews di Varsavia, Lesia Bakalets ha la sua storia. Videografo: Daniil Batushchak

Ultime Notizie

Back to top button