I sommelier di New York svelano i consigli degli esperti sul vino che tutti dovrebbero conoscere

Se vuoi migliorare il tuo modo di bere vino per fare colpo al tuo prossimo appuntamento, allora bevi un sorso e poi bevi tutto.

DailyMail.com ha parlato con due sommelier di New York per ottenere i loro consigli da esperti su come orientarsi nel mondo del vino in modo semplice ma seducente.

Eitan Spivak, direttore dei vini del ristorante Vestry, insignito di una stella Michelin, presso il Dominick Hotel, afferma che prima di iniziare a degustare qualsiasi cosa, “tenete SEMPRE il bicchiere per lo stelo”.

Nel frattempo, la sommelier Jenni Guizio, che è anche socia dell’attesissimo ristorante Zimmi’s nel West Village, afferma che il modo migliore per iniziare è sapere cosa ti piace, “anche se si tratta solo di vini rossi, bianchi, rosati o bollicine, prima di iniziare a parlare di regioni e annate”.

Continua a leggere per scoprire i dieci migliori consigli sull’arte del bere vino, che potrebbero rivelarsi utili non solo nel mondo degli appuntamenti, ma anche in quello degli affari.

Tenere sempre il bicchiere dallo stelo

La sommelier Jenni Guizio, che è anche socia dell’attesissimo ristorante Zimmi’s nel West Village

Eitan afferma che un grande indizio per un buon bevitore di vino è il modo in cui tiene il bicchiere: il modo corretto è “prendendo il bicchiere dallo stelo, NON dal bulbo”.

Oltre a far sembrare tutto più elegante, Eitan spiega che c’è anche una ragione pratica dietro questo cambiamento.

Afferma: “In pratica, con il tempo le tue mani riscalderanno il vino più velocemente e, inoltre, il bicchiere si sporcherà tenendo la pompetta”.

“Tenendo fermo lo stelo, il bicchiere manterrà la sua lucentezza.”

Sappi cosa ti piace

Prima di avventurarsi in una cena romantica, Jenni consiglia di sapere che tipo di vino ti piace e di avere la sicurezza di provarlo.

“Questo senso di sicurezza può essere attraente”, afferma.

L’intenditore di vini continua: “Conosci la tua preferenza per il vino bianco, rosso, rosato o bollicine… o anche per il vino naturale.

“Si può fare un ulteriore passo avanti: se un vino ti è piaciuto molto a una festa a cui sei andato o che hai bevuto in vacanza in Italia, scrivilo e cercalo.

“Scopri di più e leggi alcune note sul vino per armarti di vocabolario chiave da condividere con il tuo cameriere o sommelier. Informazioni come varietà di uva, regione e alcune note di degustazione possono essere utili.”

Chiedi consiglio al tuo cameriere o sommelier

Se sei tu a dover ordinare il vino durante l’appuntamento, Jenni ti consiglia di parlare con lo staff per avere la loro opinione.

Ciò può rendere l’intera prospettiva molto meno scoraggiante.

Afferma: “Che tu sappia solo che ti piace il vino rosso secco o che hai appena detto di aver superato l’esame di primo livello, dovresti iniziare una conversazione con il cameriere o il sommelier su cosa gli piace”.

“La maggior parte dei buoni ristoranti organizza corsi di formazione per il personale e degusta regolarmente i vini insieme al proprio team, quindi è molto probabile che sappiano quali sono i migliori abbinamenti con ciò che hai ordinato o quali sono le novità e le novità più interessanti in base ai tuoi gusti”.

Scegli l’abbinamento con il vino

Sia Eitan che Jenni affermano che un modo semplice per scoprire il vino con un appuntamento è quello di abbinare un vino all’altro se ci si trova in un posto più elegante.

Al Vestry, dove lavora Eitan, c’è un menù di più portate a base di pesce, con vini diversi per ogni portata, e lui dice che questa si rivela una scelta molto popolare.

Jenni aggiunge: “Se si ha voglia di concedersi qualche sfizio, vale la pena abbinare un buon vino”.

“Avrete la possibilità di provare diversi vini e di scoprire qualcosa in più su ognuno di essi man mano che procedete.”

Jenni fa anche notare che, per quanto riguarda i menu degustazione e gli abbinamenti dei vini, “la maggior parte dei ristoranti stampa gli abbinamenti sul menu, così puoi portarli a casa con te”, così puoi ricordare i bicchieri che hai bevuto.

Per prima cosa fai roteare il vino

Un grande indizio per un bevitore di vino provetto, dice Eitan, è il modo in cui tiene il bicchiere e il modo corretto dovrebbe essere “per lo stelo, NON per il bulbo”.

Prima di immergerti nel vino, Eitan consiglia di farlo roteare bene nel bicchiere per percepirne gli aromi.

Offrendo qualche indicazione, dice: “Fai roteare il vino nel bicchiere, infila il naso nel bulbo e parla dell’incredibile “bouquet” del vino”.

Se vuoi impressionare ancora di più il tuo partner, servigli qualcosa che riesci ad annusare.

Eitan consiglia: “Il profumo di un vino è del tutto personale, ma inizia con i frutti che riesci a individuare.

Per il vino bianco, il profilo del frutto è generalmente suddiviso in agrumato, pomaceo (simile alle mele), noccioloso o tropicale.

“Per i vini rossi, il frutto sarà rosso, nero, blu o una combinazione di questi. Può essere divertente confrontarsi con il proprio compagno di cena e questo è un buon modo per rompere il ghiaccio”.

Familiarizzare con gli importatori

Eitan e Jenni affermano che un ottimo modo per scoprire di più sul mondo del vino è quello di familiarizzare con gli importatori.

Eitan spiega: “Uno dei modi migliori per capire un certo stile di vino è sapere chi lo importa.

“Alcuni portfolio hanno uno stile unico e conoscere alcuni dei tuoi vini preferiti ti aiuterà a scegliere un vino in modo più rapido e conciso”.

Jenni afferma che in un ristorante potresti parlare con un sommelier e chiedergli se ha dei vini di un importatore che conosci.

Aggiunge: “Saranno in grado di tradurre tutto questo in una raccomandazione o forse in un altro importatore da cui scoprirete ancora più produttori”.

Abbina vino e viaggio

Eitan e Jenni affermano che il vino è un ottimo modo per evocare ricordi legati ai viaggi, e questo può, a sua volta, fare colpo sulla persona con cui si è in coppia.

Quando sfogli la carta dei vini, potresti associare una bottiglia a un luogo del mondo in cui sei stato, per dare il via a una nuova conversazione.

Eitan riflette: “L’esperienza è il miglior insegnante. Si può leggere solo così tanto sul vino, ma senza alcun contesto, è difficile dipingere un quadro accurato.

“Il vino non è solo una bevanda, ma è anche l’unione di arte, cultura e storia. Raccontando questo al tuo appuntamento, non solo sembrerà che tu sia curioso del vino, ma dimostrerai anche che vuoi cercare nuove avventure”.

Jenni aggiunge: “Anche scegliere una bottiglia da un luogo importante per il tuo appuntamento o per entrambi può rendere la serata memorabile.

“Magari hai fatto un fantastico viaggio in Grecia e una bottiglia di Assyrtiko di Santorini fa al caso tuo, oppure hai fatto un’escursione in Patagonia e quindi hai optato per un’uva cilena coltivata in alta quota”.

Scopri i produttori

Una volta che la tua conoscenza del vino inizierà ad ampliarsi, Jenni ti consiglia di concentrarti sui produttori che ti piacciono.

Spiega: “Ancora più impressionante che conoscere la varietà dell’uva o dire che ti piace il vino di Napa e Sonoma è conoscere i produttori.

“Ogni produttore è unico, sia per le sue pratiche di vinificazione, sia per qualcosa che fa o non fa in vigna, sia per il terroir con cui lavora.

‘I produttori confinanti possono produrre due vini completamente diversi dallo stesso tipo di uva, quindi può essere molto utile e interessante sapere qualcosa di speciale su quelli che ti piacciono.’

Non esagerare

Infine, Eitan avverte che la cosa più importante durante un appuntamento quando si parla di vino è non esagerare.

Conclude: “I miei collaudati trucchi sul vino vogliono essere divertenti e spensierati, ma è mio dovere anche mettere in guardia tutti dal bere con moderazione e dal non esagerare.

‘Il vino dovrebbe essere condiviso con le persone che ami di più. Tuttavia, non può succedere nulla di buono se si consuma troppo.

“Sono sicuro che chiunque legga può capire, ma posso quasi garantire che non ci sarà un secondo appuntamento se fai una figuraccia al primo. Sii prudente e divertiti a esplorare il mondo selvaggio del vino!”

Ultime Notizie

Back to top button