I turisti britannici in burkini, di 25 e 19 anni, vengono lasciati in lacrime e chiedono l’intervento della polizia dopo l’aggressione verbale da parte di due ospiti dell’hotel che hanno detto “chissà cosa stanno nascondendo laggiù” mentre entravano nella piscina di un resort italiano

Due turisti britannici in burkini sono rimasti in lacrime dopo una presunta aggressione verbale da parte di due ospiti dell’hotel.

Secondo quanto riferito, le due donne musulmane londinesi, di 25 e 19 anni, sono state molestate verbalmente mentre entravano nella piscina del resort Mangia Torre del Barone a Sciacca, nel sud Italia, l’11 giugno.

Due italiani in vacanza nel resort, che vivono rispettivamente in Svizzera e Germania, avrebbero detto alle donne vestite di Burkini: “Non è igienico entrare in piscina con un costume, vergognatevi”.

Hanno anche detto: “Chissà cosa nascondono laggiù”, scrive il Corriere.

Un altro ospite è intervenuto e ha difeso le donne, che da allora hanno chiesto un intervento della polizia per l’incidente.

Secondo quanto riferito, le due donne musulmane londinesi, di 25 e 19 anni, sarebbero state molestate verbalmente mentre entravano nella piscina del resort Torre del Barone del Mangia (nella foto) a Sciacca, nel sud Italia, l’11 giugno.

Keswan Monien, il direttore del resort (nella foto), ha dichiarato al Corriere: 'Dover sentire ancora certe cose nel 2024 è vergognoso, condanniamo fermamente ogni episodio di razzismo'

Keswan Monien, il direttore del resort (nella foto), ha dichiarato al Corriere: ‘Dover sentire ancora certe cose nel 2024 è vergognoso, condanniamo fermamente ogni episodio di razzismo’

Keswan Monien, direttore del resort, ha dichiarato al Corriere: ‘Dover sentire ancora certe cose nel 2024 è vergognoso, condanniamo fermamente ogni episodio di razzismo.

‘Dopo l’aggressione verbale le due donne hanno chiesto di parlare con me. Quando sono entrati nel mio ufficio piangevano ed erano molto turbati. Ho cercato di calmarli, ma mi hanno chiesto di denunciare l’accaduto e li ho fatti portare alla stazione di polizia.’

Alla stazione di polizia locale, le donne hanno denunciato gli uomini per diffamazione e molestie.

Il signor Monien, arrivato in Italia dalle Mauritius 37 anni fa, ha detto che “non è mai successo niente del genere” nel resort e che “sentire ancora la gente parlare in questo modo è semplicemente vergognoso”.

Ha detto che anche se ai due uomini è stato chiesto di andarsene, non poteva legalmente scacciarli e gli uomini sono finiti per rimanere nel resort fino alla fine della loro vacanza, pochi giorni dopo.

Le due donne britanniche, che si trovavano nel resort con altre due donne, hanno lasciato il resort il 14 giugno.

Ultime Notizie

Back to top button