Il cambiamento climatico ridurrà il reddito medio del 19%

Londra—

Secondo un nuovo rapporto pubblicato sulla rivista Nature dal Potsdam Institute for Climate Impact Research, i cambiamenti climatici ridurranno di un quinto il reddito medio delle persone in tutto il mondo entro il 2050.

Poiché molte parti del mondo sperimentano condizioni meteorologiche estreme, gli impatti globali del cambiamento climatico costeranno 38mila miliardi di dollari all’anno entro la metà del secolo, avverte il rapporto – una riduzione del reddito medio mondiale di circa il 19%.

Le perdite sono già fissate, indipendentemente dalle future scelte in materia di emissioni, afferma il rapporto.

Maximilian Kotz, coautore del rapporto, ha detto a ColorNews che c’è poco che il mondo possa fare per mitigare l’impatto.

“Quello che scopriamo è che nei prossimi 25-30 anni, gli impatti sull’economia saranno coerenti nei diversi scenari di emissioni, indipendentemente dal fatto che entriamo in un mondo ad alte o basse emissioni”, ha affermato.

È stato dimostrato che i cambiamenti climatici, e in particolare le temperature più elevate, incidono sulla produttività dei lavoratori, ha affermato Kotz.

“Ciò si manifesterà in numerosi settori diversi, anche se è particolarmente forte, in questi impatti, quando i lavoratori sono all’aperto, quindi in contesti come i settori manifatturieri”, ha affermato. “E poi, sappiamo anche che gli impatti sulla produttività agricola sono molto forti a causa delle temperature elevate”.

La ricerca ha esaminato i dati climatici ed economici degli ultimi 40 anni provenienti da più di 1.600 regioni in tutto il mondo e li ha utilizzati per valutare gli impatti futuri. Quelli meno responsabili delle emissioni globali saranno probabilmente i più colpiti.

“Le perdite previste sono previste per tutte le regioni tranne quelle a latitudini molto elevate, dove la riduzione della variabilità della temperatura apporta benefici. Le maggiori perdite vengono commesse a latitudini più basse, in regioni con minori emissioni storiche cumulative e minori redditi attuali”, afferma il rapporto.

Gli autori concludono che affrontare il cambiamento climatico sarebbe molto più economico che sopportare il danno economico e stimano che il costo della riduzione delle emissioni di gas serra sarebbe solo un sesto dell’impatto di 38mila miliardi di dollari del cambiamento climatico entro il 2050.

È probabile che la ricerca sottostimi l’impatto economico totale del cambiamento climatico.

“Canali importanti come gli impatti delle ondate di caldo, l’innalzamento del livello del mare, i cicloni tropicali e i punti di non ritorno, così come i danni non di mercato come quelli agli ecosistemi e alla salute umana, non sono considerati in queste stime”, afferma il rapporto.

Ultime Notizie

Back to top button