Il CDC raccomanda vaccini COVID aggiornati per tutti coloro che hanno più di 6 mesi

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti hanno raccomandato che tutti i bambini di età pari o superiore a 6 mesi ricevano un vaccino COVID-19 aggiornato per la campagna di immunizzazione 2024-25, anche coloro che sono stati precedentemente vaccinati contro la malattia.

La raccomandazione dell’agenzia di giovedì ha fatto eco a quella del suo gruppo di esperti esterni, che ha votato all’unanimità per raccomandare l’uso di vaccini COVID-19 aggiornati, come autorizzati o approvati dalla FDA, per i bambini di età pari o superiore a 6 mesi.

Secondo il CDC, la raccomandazione entrerà in vigore non appena i nuovi vaccini di Moderna, Novavax e Pfizer saranno disponibili, più avanti nel corso dell’anno.

All’inizio di questo mese, la Food and Drug Administration statunitense ha chiesto ai produttori di vaccini di aggiornare le nuove dosi per colpire la variante KP.2, se possibile, anziché la variante JN.1 a cui si era cercato di mirare in precedenza.

Moderna e Novavax hanno presentato alla FDA le loro domande per l’aggiornamento delle vaccinazioni per la stagione autunnale 2024 contro il ceppo JN.1.

La variante JN.1 era il ceppo dominante negli Stati Uniti all’inizio di quest’anno. Sebbene non sia più così diffusa, si stima che rappresenti il ​​4,4% dei casi nel periodo di due settimane conclusosi il 22 giugno, secondo i dati del CDC.

Si stima che il ceppo KP.2 rappresentasse circa il 20,8% dei casi, mentre il ceppo KP.3, che ora sta diventando dominante, era al 33,1%.

Pfizer ha affermato che sta tenendo discussioni a livello globale con gli enti regolatori, tra cui la FDA, per valutare la composizione delle future formulazioni del vaccino anti-COVID.

Moderna ha affermato che sarà pronta con il vaccino aggiornato in tempo per la campagna di vaccinazione autunnale, mentre Pfizer e il partner BioNTech hanno affermato che saranno pronti a fornire i loro vaccini aggiornati immediatamente dopo l’approvazione.

Pfizer e Moderna hanno dichiarato di essere pronte a fornire vaccini contro le varianti JN.1 o KP.2.

Ultime Notizie

Back to top button