Il centrosinistra italiano rivendica la vittoria delle elezioni in Sardegna con una battuta d’arresto per la Meloni

Alessandra Todde è pronta a sconfiggere di misura Paolo Truzzu mentre il centrosinistra rivendica la vittoria alle elezioni in Sardegna.

Il candidato di centrosinistra nella corsa alla carica di governatore regionale della Sardegna era sulla buona strada per vincere di poco le elezioni di martedì, in una battuta d’arresto per la coalizione di destra del premier italiano Giorgia Meloni.

Alessandra Todde, sostenuta dal Partito Democratico (PD) di centrosinistra e dal Movimento 5 Stelle (M5S), populista di sinistra, avrebbe dovuto sconfiggere il candidato della Meloni Paolo Truzzu con un margine strettissimo, ottenendo il 45,3% dei voti rispetto alla rivale. 45 per cento.

Todde, 55 anni, è stata vicepresidente del M5S ed è stata viceministro dell’Industria nel governo di Mario Draghi.

Truzzu, 51 anni, è il sindaco in carica del capoluogo sardo Cagliari ed è stato il candidato del partito di destra Fratelli d’Italia della Meloni che lo ha scelto nella corsa a governatore regionale.

Meloni ha chiesto che Truzzu si candidasse al posto del governatore uscente Christian Solinas – del Partito Sardo d’Azione nazionalista, regionalista e separatista – che era il candidato preferito della Lega, il partito di destra dell’alleato di coalizione del premier Matteo Salvini.

Solinas si è ritirato dalla corsa il mese scorso dopo essere stato indagato per corruzione.

La vittoria di Todde segna la prima sconfitta elettorale regionale per la Meloni da quando è salita al potere nel 2022.

La leader del PD Elly Schlein e il leader del M5S Giuseppe Conte hanno festeggiato con Todde a Cagliari la sua elezione a prima donna presidente della seconda isola più grande d’Italia.

Schlein ha detto che la vittoria di Todde segnala “un vento di cambiamento” e ha salutato il risultato elettorale come “una vittoria per i sardi”.

Conte si è congratulato con Todde per essere diventata la prima governatrice M5S di una regione italiana e ha salutato la sua vittoria come il primo successo elettorale a livello regionale per un candidato congiunto PD-M5S.

Con un background in informatica, Todde ha vissuto all’estero per circa 10 anni, lavorando nei settori della tecnologia, dell’energia e della finanza prima di intraprendere la carriera in politica nel 2019.

Foto ANSA

Ultime Notizie

Back to top button