Il commissario italiano Paolo Gentiloni non si candiderà alle elezioni europee

BRUXELLES – Il commissario europeo italiano Paolo Gentiloni ha dichiarato a POLITICO che non si candiderà alle elezioni del Parlamento europeo e sembra escludersi dalla corsa per le posizioni più importanti nell’UE.

“Non mi candiderò al Parlamento europeo”, ha detto Gentiloni mentre percorreva con la sua squadra i corridoi del Parlamento europeo. Alla domanda se il suo nome sarà sul tavolo durante la corsa per i posti di vertice nell’UE, il politico italiano ha risposto: “No, tornerò nel mio Paese” dopo il voto di giugno.

È altamente improbabile che il primo ministro italiano Giorgia Meloni, che guida un governo di coalizione di destra in Italia, avrebbe nominato Gentiloni per un altro mandato a Bruxelles.

Ma il suo nome circolava a Bruxelles come potenziale candidato principale per la famiglia europea di centrosinistra, che include il suo Partito Democratico. Finora solo il nome del collega di Gentiloni alla Commissione europea, Nicolas Schmit, è emerso come candidato ufficiale a diventare il volto della campagna socialista.

Il Partito dei Socialisti Europei sceglierà il suo miglior candidato a Roma a marzo.

Alla domanda se questa sarà la fine della sua carriera politica, Gentiloni – ex primo ministro italiano e ministro degli Esteri – ha scherzato: “Non andrò mai in pensione”.

Sondaggi per le elezioni del Parlamento europeo

Per ulteriori dati sui sondaggi provenienti da tutta Europa visita POLITICO Sondaggio dei sondaggi.

Ultime Notizie

Back to top button