Il decreto sulla criminalità giovanile rende più facile incarcerare i minorenni

(COLORnews) – ROMA, 7 SET – Il nuovo decreto del governo sulla criminalità giovanile, approvato dopo un’ondata di violenze tra bande di adolescenti e stupri di gruppo tra giovani, rende più facile incarcerare i minorenni, abbassando la soglia di arresto da nie a sei anni, hanno riferito fonti del governo. approvato il pacchetto.


Ora sarà più facile che i minorenni finiscano in carcere, secondo il decreto.


La soglia della pena che consente l’applicazione della misura della custodia cautelare è abbassata da 9 a 6 anni.


Nel testo non vi è alcun abbassamento dell’età di imputabilità.


(COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button