Il disperato tentativo dell’UE di approvare la legge sulla natura farfuglia

Eppure i due diplomatici hanno confermato che il disegno di legge per ora rimane nel limbo. Per approvare la misura è necessaria una maggioranza qualificata, che rappresenti almeno il 55% dei paesi dell’UE e il 65% della popolazione del blocco.

La legislazione, una parte fondamentale del Green Deal dell’UE, è stata criticata dalle organizzazioni degli agricoltori e dai politici conservatori, che sostengono che aggiunge troppi requisiti onerosi per le imprese. Il disegno di legge fisserebbe l’obiettivo di ripristinare almeno il 20% delle aree terrestri e marittime dell’UE entro il 2030. Le sue ambizioni sono già state annacquate durante i negoziati.

A febbraio, il Parlamento europeo ha firmato per un pelo l’accordo raggiunto con i governi dell’UE sul disegno di legge. Ma ora, i governi dell’UE stanno esitando ad approvare l’accordo. A marzo, l’Ungheria ha cambiato posizione all’ultimo minuto, cosa che ha bloccato l’avanzamento della legge.

Al momento non è chiaro se il Belgio, che attualmente detiene la presidenza di turno del Consiglio dell’UE ed è incaricato di guidare i colloqui, riuscirà a raccogliere abbastanza sostegno entro lunedì.

Secondo un documento del Consiglio datato 11 giugno, Italia, Ungheria, Paesi Bassi, Polonia, Finlandia e Svezia si opporranno al disegno di legge, mentre l’Austria si asterrà. Anche il Belgio si è astenuto a causa del disaccordo all’interno della sua coalizione di governo.

Ultime Notizie

Back to top button