Il governo prolunga il calvario dei sopravvissuti al disastro in barca – Schlein – Politica

Venerdì la leader del Partito Democratico (PD) Elly Schlein ha accusato il governo di prolungare il calvario dei sopravvissuti al disastro di un barcone di migranti nel Mediterraneo in cui si ritiene siano morte 60 persone.

I 25 sopravvissuti sono tra le 359 persone a bordo della Ocean Viking dopo essere state recuperate in mare dalla nave di ricerca e salvataggio gestita dalla ONG Sos Mediterranee.

Alla Ocean Viking è stato assegnato come porto di sicurezza Ancona, sulla costa adriatica, che si trova a una certa distanza dalla sua posizione attuale e ci vorranno diversi giorni prima che arrivi.

I sopravvissuti erano su un gommone che aveva lasciato la Libia una settimana prima ed era andato alla deriva in condizioni inadeguate alla navigazione per almeno sei giorni senza cibo né acqua dopo che il motore si era rotto.

“Sono rimasti alla deriva per una settimana, hanno visto 60 persone che viaggiavano con loro morire di fame e ustioni, e ora il governo sta costringendo i sopravvissuti a navigare per altri cinque giorni sulla Ocean Viking per sbarcare ad Ancona”, ha detto Schlein.

“Fare loro questo dopo quello che hanno passato è disumano e intollerabile, non si addice ad un Paese come l’Italia.

“Chiediamo al governo di intervenire e di assegnare un porto più vicino.

Fermiamo questa vergogna”.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button