Il Kenya intraprende il suo più grande progetto di ricollocazione dei rinoceronti; Il tentativo precedente è stato un disastro

Nairobi, Kenia—

Il Kenya ha intrapreso il suo più grande progetto di ricollocazione dei rinoceronti e ha iniziato martedì il difficile lavoro di rintracciare, sfrecciare e spostare 21 animali in grave pericolo di estinzione, che possono pesare ciascuno più di una tonnellata, in una nuova casa.

Un precedente tentativo di spostare i rinoceronti nella nazione dell’Africa orientale si è rivelato un disastro nel 2018, poiché tutti gli 11 animali sono morti.

L’ultimo progetto ha avuto problemi iniziali. Un rinoceronte preso di mira per lo spostamento è stato colpito con successo da un dardo tranquillante sparato da un elicottero ma è finito in un torrente. Veterinari e ranger hanno tenuto la testa del rinoceronte fuori dall’acqua con una corda per salvarlo mentre un farmaco antivibrante tranquillante faceva effetto e il rinoceronte veniva rilasciato.

I funzionari della fauna selvatica hanno sottolineato che l’impegnativo progetto richiederà tempo, probabilmente settimane.

I rinoceronti neri sono un mix di maschi e femmine e vengono trasferiti da tre parchi di conservazione alla riserva privata Loisaba Conservancy nel Kenya centrale, ha affermato il Kenya Wildlife Service. Vengono spostati perché ce ne sono troppi nei tre parchi e hanno bisogno di più spazio per vagare e, si spera, per riprodursi.

I rinoceronti sono generalmente animali solitari e sono più felici nei vasti territori.

Il Kenya ha avuto un relativo successo nel far rivivere la sua popolazione di rinoceronti neri, che era scesa sotto i 300 esemplari a metà degli anni ’80 a causa del bracconaggio, facendo temere che gli animali potessero essere spazzati via in un paese famoso per la sua fauna selvatica.

Secondo il servizio faunistico, il Kenya ora conta quasi 1.000 rinoceronti neri. Si tratta della terza più grande popolazione di rinoceronti neri al mondo, dopo Sudafrica e Namibia.

Secondo l’organizzazione benefica per la conservazione dei rinoceronti Save the Rhino, nel mondo sono rimasti solo 6.487 rinoceronti selvatici, tutti in Africa.
Le autorità keniote affermano di aver ricollocato più di 150 rinoceronti negli ultimi dieci anni.

Sei anni fa, il Kenya ha trasferito 11 rinoceronti dalla capitale, Nairobi, in un altro santuario nel sud del paese. Tutti morirono subito dopo l’arrivo al santuario. Dieci di loro sono morti per stress, disidratazione e fame aggravati dall’avvelenamento da sale mentre lottavano per adattarsi all’acqua più salata nella loro nuova casa, hanno scoperto le indagini. L’altro rinoceronte è stato attaccato da un leone.

Alcuni dei 21 rinoceronti coinvolti nell’ultimo trasferimento verranno trasferiti dal Parco Nazionale di Nairobi e faranno un viaggio di 300 chilometri (186 miglia) nel retro di un camion fino a Loisaba. Altri verranno dai parchi più vicini a Loisaba.

Lo spostamento dei rinoceronti a Loisaba è toccante, dato che la regione un tempo ospitava una sana popolazione di rinoceronti neri prima che venissero spazzati via in quella zona 50 anni fa, ha affermato Tom Silvester, CEO di Loisaba Conservancy.

Le autorità keniane per la fauna selvatica affermano che il Paese mira a far crescere la popolazione di rinoceronti neri fino a circa 2.000, che secondo loro sarebbe il numero ideale considerando lo spazio a loro disposizione nei parchi nazionali e privati.

Ultime Notizie

Back to top button