Il leggendario comico Rob Schneider sostiene che la “cultura dell’annullamento” sta rovinando il mondo della commedia mentre continua il tour australiano di stand-up

Giovedì il comico americano Rob Schneider ha criticato la “cultura dell’annullamento”, sostenendo che ha cambiato in peggio il mondo della commedia.

La star di Grown Ups, 60 anni, ha detto a Sunrise di Channel Seven che il pubblico sta diventando troppo “teso” su cosa si può scherzare in TV – motivo per cui preferisce la cabaret.

«La gente diventa nervosa riguardo a certe cose. Ecco perché è importante che io abbia un teatro buio in cui esibirmi, dove le persone possano sentire cose che non possono sentire in TV,’ ha esordito.

L’attore veterano è attualmente in tournée con il suo spettacolo di cabaret in tutta l’Australia e la prossima volta si esibirà all’Athenaeum Theatre di Melbourne il 6 giugno.

‘L’idea è quella di essere in grado di esprimere le cose e di farle uscire, la gente può ridere delle cose. Non sta attaccando nessuno, anche se alcuni sostengono che lo sia.

Il comico americano Rob Schneider, 60 anni, (nella foto) ha criticato giovedì la “cultura dell’annullamento”, sostenendo che ha cambiato in peggio il mondo della commedia

«Per ora è dura. Ma allo stesso tempo, ogni volta che le persone sono nervose riguardo a qualcosa è un’opportunità, devi arrivarci in modo che il pubblico possa ridere.’

Schneider è diventato famoso all’inizio degli anni ’90 come membro del cast dell’iconico spettacolo comico americano Saturday Night Live.

Successivamente ha recitato insieme ad Adam Sandler in molti film commedia, tra cui The Water Boy, Big Daddy e Little Nicky.

La star di Grown Ups ha dichiarato a Sunrise di Channel Seven che il pubblico sta diventando troppo “teso” su ciò su cui ora si può scherzare in TV, motivo per cui preferisce la cabaret

«La gente diventa nervosa riguardo a certe cose. Ecco perché è importante che io abbia un teatro buio in cui esibirmi, dove le persone possano sentire cose che non possono sentire in TV,’ ha detto. L’attore veterano è attualmente in tournée con il suo spettacolo di cabaret in tutta l’Australia

Altrove nell’intervista, Rob ha lanciato un’importante notizia bomba sull’imminente sequel del film di successo di Sandler del 1996 Happy Gilmore.

Durante l’intervista, il co-conduttore dello show della colazione, Shirvo, ha chiesto a Rob: “Happy Gilmore 2 sta accadendo”. Ci sarai anche tu?’

‘Sì, ​​interpreterò Happy Gilmore. Non Adam”, ha scherzato Rob, prima di aggiungere: “No, sto solo scherzando”.

Rob ha anche rivelato come Adam lo abbia chiamato dall’Italia e gli abbia detto che stava considerando un sequel dell’iconico film.

“Cosa glielo ha spinto a farlo?” chiese Matt.

“Penso solo che non riesca a smettere di fare film. Non sa cos’altro fare della sua vita”, ha scherzato Rob.

Ultime Notizie

Back to top button