Il mandato dell’aula dei Dieci Comandamenti della Louisiana probabilmente lancerà sfide legali

La Louisiana è diventata il primo stato a richiedere che i Dieci Comandamenti siano esposti in ogni classe pubblica, compresi college e università, a partire dal 1° gennaio 2025. La nuova legge, firmata dal governatore Jeff Landry, impone che i Comandamenti siano ben visibili sui manifesti nelle almeno 11 x 14 pollici con un carattere chiaro e leggibile.

Il governatore Landry ha dichiarato: “Se vuoi rispettare lo stato di diritto, devi iniziare dal legislatore originale, che era Mosè”. I sostenitori sostengono che i Dieci Comandamenti forniscono lezioni preziose e sono un documento storico che ha influenzato in modo significativo i principi giuridici americani.

Tuttavia, la legge ha già attirato aspre critiche e promesse di sfide legali da parte di gruppi per i diritti civili. L’American Civil Liberties Union (ACLU), gli Americans United for Separation of Church and State e la Freedom from Religion Foundation hanno definito il mandato “palesemente incostituzionale”. Alanah Odoms, direttore esecutivo dell’ACLU Louisiana, ha osservato: “La decisione del governatore Landry di richiedere alle scuole di esporre i Dieci Comandamenti è un deludente passo indietro”.

I critici sostengono che la legge viola la clausola istitutiva del Primo Emendamento, che vieta l’approvazione della religione da parte del governo. In una dichiarazione congiunta, i gruppi di opposizione hanno dichiarato: “Le nostre scuole pubbliche non sono scuole domenicali, e gli studenti di tutte le fedi, o di nessuna fede, dovrebbero sentirsi i benvenuti in esse”.

Le recenti sentenze della Corte Suprema, in particolare la decisione del 2022 nel caso Kennedy v. Bremerton School District, che si schierava a favore del diritto di un allenatore di scuola superiore di pregare sul campo, hanno incoraggiato i sostenitori della legge. Queste sentenze hanno segnalato uno spostamento verso un’interpretazione più indulgente della clausola istitutiva.

Matt Krause, un avvocato del First Liberty Institute, ha affermato: “I Dieci Comandamenti sono lì, più e più volte, come base e fondamento del sistema su cui è stata costruita l’America”. Tuttavia, studiosi e difensori dei diritti civili avvertono che la legge rappresenta un’estensione che potrebbe minare la separazione tra Chiesa e Stato.

Charles C. Haynes, membro senior del Freedom Forum, ha osservato: “Anche questa corte avrà difficoltà a giustificare ciò che i legislatori hanno concepito. Il risultato potrebbe equivalere a una catastrofica erosione delle divisioni tra governo e religione”.

Ultime Notizie

Back to top button