‘Il Mediterraneo non deve essere un cimitero’ dice Tajani

(vedi articoli correlati) (COLORnews) – ROMA, 23 LUG – L’Italia vuole che l’area mediterranea allargata sia un “mare di pace e progresso” piuttosto che un cimitero per chi cerca sicurezza e una vita migliore in Europa. Lo ha detto domenica il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani.


“Roma è sempre stata, e vuole essere, un crocevia tra popoli che vogliono costruire insieme una nuova stagione”, ha detto Tajani in apertura della conferenza internazionale su migrazione e sviluppo in corso a Roma.


“Non vogliamo che il Mediterraneo sia un cimitero di persone che escono di casa; vogliamo invece che il Mediterraneo che si estende fino alla regione indo-pacifica sia un mare di pace e progresso”, ha aggiunto.


Le migrazioni, ha detto il ministro degli Esteri, non sono l’unico “grande problema che stiamo affrontando”. “Dobbiamo risolvere il problema migratorio alla radice, dobbiamo affrontare la grande questione del cambiamento climatico, della lotta al terrorismo, alle malattie, perché spesso i maggiori trafficanti di esseri umani sono le stesse persone che trafficano armi e droga”, ha detto Tajani. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button