Il mega razzo di SpaceX completa il suo quarto volo di prova dal Texas senza esplodere

Boca Chica, Texas

Giovedì il mega razzo Starship di SpaceX ha completato il suo primo volo di prova completo, tornando sulla Terra senza esplodere dopo essere decollato dal Texas.

I tre voli di prova precedenti si sono conclusi con l’esplosione del razzo e della navicella spaziale. Questa volta entrambi riuscirono ad atterrare in modo controllato.

Il razzo più grande e potente del mondo, alto quasi 121 metri, era vuoto mentre sorvolava il Golfo del Messico e si dirigeva verso est durante un volo verso l’Oceano Indiano.

Pochi minuti dopo il decollo di giovedì mattina, il booster del primo stadio si è separato dalla navicella spaziale ed è precipitato nel golfo esattamente come previsto, dopo aver acceso i motori.

Un’ora dopo, le riprese dal vivo hanno mostrato parti della navicella spaziale staccarsi durante il calore intenso del rientro, ma è rimasta abbastanza intatta da trasmettere dati fino al sito di ammaraggio mirato nell’Oceano Indiano.

“E abbiamo lo splashdown!” La commentatrice del lancio di SpaceX, Kate Tice, ha annunciato dal Mission Control presso la sede dell’azienda in California.

Si è trattato di una pietra miliare fondamentale nel piano dell’azienda di riportare eventualmente il booster Super Heavy dell’astronave al sito di lancio per il riutilizzo.

SpaceX è arrivata sul punto di evitare l’esplosione a marzo, ma ha perso il contatto con la navicella spaziale mentre sbandava fuori dallo spazio ed esplodeva prima del suo obiettivo. Anche il booster si ruppe durante il volo, un quarto di miglio sopra il golfo.

I due voli di prova dell’anno scorso si sono conclusi con esplosioni poco dopo essere decollati dalla punta meridionale del Texas, vicino al confine messicano. Il primo ha craterizzato la piattaforma sulla spiaggia di Boca Chica e ha scagliato detriti per migliaia di piedi (metri).

SpaceX ha aggiornato il software e ha apportato alcune modifiche al razzo flyback per migliorare le probabilità. La Federal Aviation Administration ha approvato martedì questa quarta dimostrazione, affermando che tutti i requisiti di sicurezza sono stati soddisfatti.

Starship è progettata per essere completamente riutilizzabile. Ecco perché SpaceX vuole controllare l’ingresso del booster nel golfo e la discesa della navicella nell’Oceano Indiano: è inteso come pratica per futuri atterraggi pianificati. Dal volo di giovedì non è stato recuperato nulla.

La NASA ha ordinato un paio di astronavi per due missioni di sbarco sulla Luna da parte degli astronauti, disponibili per la fine di questo decennio. Ogni equipaggio lunare farà affidamento sul razzo e sulla capsula della NASA per lasciare la Terra, ma si incontrerà con la Starship in orbita lunare per il viaggio fino alla superficie.

SpaceX sta già vendendo viaggi turistici intorno alla luna. Il primo cliente privato della Luna, un magnate giapponese, si è ritirato dal viaggio con il suo entourage la scorsa settimana, citando il programma spesso ritardato.

Il fondatore e CEO di SpaceX ha piani più grandiosi: Musk immagina flotte di astronavi che lanciano persone e le infrastrutture necessarie per costruire una città su Marte.

Ultime Notizie

Back to top button