Il ministero della Difesa russo afferma di aver abbattuto 36 droni ucraini

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato lunedì che le difese aeree del Paese hanno abbattuto 36 droni ucraini coinvolti in attacchi contro le regioni russe lungo il confine con l’Ucraina.

Il ministero ha dichiarato di aver abbattuto 18 droni sulla regione di Bryansk, nove sulla regione di Kursk e altri nove su Belgorod.

Vyacheslav Gladkov, governatore regionale di Belgorod, ha segnalato danni alle case in due villaggi e ha affermato su Telegram che diverse aree sono rimaste senza elettricità dopo gli attacchi.

I governatori di Bryansk e Kursk hanno dichiarato che non sono stati segnalati feriti o danni nelle loro zone.

Lunedì l’aeronautica militare ucraina ha diramato allarmi missilistici nell’Ucraina meridionale e orientale, che sono spesso obiettivi degli attacchi dei droni russi.

Serhiy Lysak, governatore regionale della regione di Dnipropetrovsk, ha detto lunedì su Telegram che le forze russe hanno attaccato con missili e artiglieria, con un attacco missilistico nella città di Dnipro ferendo sette persone.

Lysak ha affermato che gli attacchi russi di domenica sera hanno coinvolto artiglieria e droni kamikaze che hanno danneggiato diversi edifici e un gasdotto a Nikopol.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha ribadito domenica scorsa i suoi appelli ai paesi che forniscono aiuti militari all’Ucraina affinché allentino ulteriormente le restrizioni sulle forze ucraine che utilizzano armi occidentali per colpire obiettivi militari all’interno della Russia.

“Sono necessarie decisioni chiare per aiutare a proteggere la nostra gente”, ha affermato. “Gli attacchi a lungo raggio e la moderna difesa aerea sono le basi per fermare il terrore russo quotidiano. Ringrazio tutti i nostri partner che lo capiscono”.

Parte del materiale contenuto in questo rapporto è arrivato da Reuters e The Associated Press.

Ultime Notizie

Back to top button