Cronaca

Il Ministero dell’Interno espelle solo 21 migranti in base alla nuova politica post-Brexit

Il Ministero dell’Interno ha espulso solo 21 dei 17.000 richiedenti asilo considerati per l’allontanamento nell’ambito di una politica di punta post-Brexit, gli ultimi dati rivelati oggi.

Le nuove regole di “inammissibilità” consentono ai funzionari di inviare i richiedenti asilo in un “paese terzo sicuro” che hanno attraversato mentre si recavano nel Regno Unito. Ciò può includere anche paesi che hanno accettato di ricevere richiedenti asilo dalla Gran Bretagna, come il Ruanda.

Tuttavia, mentre 17.222 richiedenti asilo sono stati esaminati per motivi di inammissibilità da quando le regole sono entrate in vigore il 1 gennaio 2020, solo 21 sono mai state effettivamente rimosse.

Sono andati in paesi tra cui Irlanda, Germania, Italia e Spagna.

Oggi è emerso anche che il Regno Unito ha ricevuto 63.089 domande di asilo nell’anno terminato a giugno 2022, il 77% in più rispetto al 2019 e il numero più alto dal 2003.

Nel frattempo, a un totale di 1,1 milioni di persone sono stati offerti visti per lavoro, studio o per visitare la propria famiglia.

Un gruppo di sei migranti è stato portato oggi sulla spiaggia di Dungeness dall’RNLI

Oggi è emerso anche che il Regno Unito ha ricevuto 63.089 domande di asilo nell'anno terminato a giugno 2022, il 77% in più rispetto al 2019 e il numero più alto dal 2003

Oggi è emerso anche che il Regno Unito ha ricevuto 63.089 domande di asilo nell’anno terminato a giugno 2022, il 77% in più rispetto al 2019 e il numero più alto dal 2003

Il drammatico aumento delle domande di asilo è stato collegato a un forte aumento del numero di piccoli passaggi in barca. Gli iraniani sono stati la prima nazionalità, seguiti da albanesi, iracheni, afgani, siriani e sudanesi.

Nello stesso periodo, la Germania ha ricevuto il numero più alto di richiedenti asilo (164.925) nell’UE, seguita dalla Francia (112.860). Rispetto all’UE, il Regno Unito ha ricevuto il quarto numero più alto di richiedenti, scendendo al 18° posto su base pro capite.

L’arretrato delle decisioni del Ministero dell’Interno è a livelli record, con oltre 166.000 casi ancora in corso.

Più di tre quarti delle domande sono state approvate nella prima fase nell’anno fino a giugno e la metà dei rifiuti impugnati è stata ribaltata con successo.

Nel frattempo, sembra che il governo stia progettando di tentare un nuovo volo di espulsione in Ruanda, con alcuni migranti appena arrivati ​​che hanno ricevuto lettere che i loro casi erano stati ritenuti “inammissibili”, riferisce il Guardian.

Le lettere continuavano dicendo ai richiedenti asilo che il governo intende inviarli in Ruanda per far elaborare lì le loro richieste. Hanno 14 giorni per sollevare obiezioni sulla loro rimozione forzata nel paese dell’Africa orientale.

Arriva quando i dati del Ministero dell’Interno hanno rivelato che si pensa che quasi 6.000 albanesi abbiano attraversato la Manica verso il Regno Unito finora quest’anno dopo che il numero è aumentato “sostanzialmente” negli ultimi mesi.

Gli albanesi sono stati visti raramente su imbarcazioni di migranti in arrivo sulla costa meridionale prima di quest’anno, ma i funzionari ora ritengono che questa sia la nazionalità dominante negli attraversamenti, con numeri in rapida crescita.

Secondo un rapporto del Ministero dell’Interno pubblicato giovedì, sono stati registrati circa 2.165 arrivi tra gennaio e giugno 2022, rispetto ai soli 23 rilevati nello stesso periodo dell’anno precedente.

L'aumento è stato collegato a un forte aumento del numero di traversate in piccola barca.  Gli iraniani sono stati la prima nazionalità, seguiti da albanesi, iracheni, afgani, siriani e sudanesi

L’aumento è stato collegato a un forte aumento del numero di traversate in piccola barca. Gli iraniani sono stati la prima nazionalità, seguiti da albanesi, iracheni, afgani, siriani e sudanesi

Nell'anno fino a marzo, un totale di 3.231 persone sono state costrette a lasciare il Regno Unito, meno della cifra del 2019. Questo si riferisce ai migranti in generale, compresi i criminali stranieri

Nell’anno fino a marzo, un totale di 3.231 persone sono state costrette a lasciare il Regno Unito, meno della cifra del 2019. Questo si riferisce ai migranti in generale, compresi i criminali stranieri

I funzionari affermano che tra il 50% e il 60% degli arrivi ora si pensa provenga dal paese dell’Europa sud-orientale, molti dei quali di recente sono stati giovani uomini.

Arriva quando il ministro dell’Interno Priti Patel ha raggiunto un accordo con il governo albanese per intensificare l’attività della polizia e accelerare le rimozioni nel tentativo di affrontare i valichi.

Secondo i dati provvisori del governo, più di 23.300 persone sono arrivate nel Regno Unito dopo aver navigato su trafficate rotte marittime dalla Francia su piccole imbarcazioni come i gommoni nel 2022.

I funzionari temono che le traversate stiano diventando più pericolose – con il numero medio di persone per barca che ora è di 44 persone ad agosto, rispetto alle 28 del 2021 – e pensano che sia straordinario che non si siano verificati incidenti gravi, come annegamenti, finora quest’anno .

‘Il numero di albanesi che arrivano su piccole imbarcazioni è aumentato notevolmente nell’ultimo trimestre. Prima di questo punto, gli albanesi non venivano comunemente individuati su piccole imbarcazioni”, affermano i risultati del Ministero dell’Interno.

Si dice che la nazionalità sia vista come la sfida più grande dai funzionari, dopo che si ritiene che poco meno del 60% del numero record di 1.295 migranti arrivati ​​nel Kent lunedì provenga dall’Albania.

I funzionari del Regno Unito non sanno definitivamente cosa ci sia dietro l’impennata, ma credono che potrebbe essere causata dalla criminalità organizzata e guidata da famiglie che cercano di riunirsi.

Il ministro dell’Interno Priti Patel ha concordato un accordo con il governo albanese per intensificare l’attività di polizia e accelerare le rimozioni nel tentativo di affrontare i valichi

Lucy Moreton, del sindacato ISU che rappresenta gli ufficiali delle forze di frontiera, ha dichiarato: “I membri riferiscono l’ipotesi di lavoro che il recente aumento degli albanesi sia quello di sostituire coloro che sono stati arrestati, imprigionati e/o espulsi a seguito dell’aumento dell’attività di polizia nel sfera della criminalità organizzata.

“Questa è solo un’ipotesi, ma ha senso.”

Si dice che i funzionari albanesi siano imbarazzati dai numeri coinvolti negli attraversamenti. Una delegazione dovrebbe arrivare la prossima settimana per discutere di come i due paesi possano affrontare i numeri in aumento.

Nell’ambito dell’accordo tra la signora Patel e Bledi Cuci, ministro albanese degli affari interni, la polizia albanese sarà inviata nei porti per lavorare a fianco delle autorità britanniche, fornendo informazioni e osservando il trattamento dei migranti. Si spera che l’operazione inizi entro pochi giorni dalla visita della delegazione.

La coppia si è anche impegnata ad accelerare l’allontanamento degli albanesi senza diritto di essere nel Regno Unito dalla prossima settimana.

Meno di 1.000 delinquenti albanesi sono stati espulsi dal Regno Unito da quando è stato firmato un accordo di rimozione lo scorso anno. Ma secondo i piani più recenti, gli albanesi avranno le loro domande di asilo affrettate e quelli con richieste infruttuose potrebbero essere messi in volo entro poche settimane.

Migranti arrivano nel porto di Dover a bordo di una nave della Border Force, dopo essere stati soccorsi ieri mentre tentavano di attraversare la Manica

Migranti arrivano nel porto di Dover a bordo di una nave della Border Force, dopo essere stati soccorsi ieri mentre tentavano di attraversare la Manica

Il Ministero dell’Interno si rivolge anche alle persone nel nord della Francia e in Belgio e a coloro che “soddisfano determinati criteri, come essere lontano da casa”, con annunci in albanese su Facebook e Instagram per cercare di dissuadere le persone dall’attraversare la traversata.

Ciò avviene dopo che i funzionari hanno visto un aumento delle pubblicità che spingono i valichi della Manica nell’ultimo mese, comprese quelle che offrono sconti per bambini e disabili.

Un portavoce del Ministero dell’Interno ha dichiarato: “L’aumento dei pericolosi attraversamenti della Manica è inaccettabile. Le persone dovrebbero sempre richiedere asilo nel primo paese sicuro che raggiungono.

“Il nostro nuovo piano per l’immigrazione sta introducendo le più grandi riforme degli ultimi decenni, consentendoci di sostenere coloro che ne hanno veramente bisogno, rompendo il modello di business dei vili trafficanti di persone.

“Ci impegniamo a rimuovere coloro che non hanno il diritto di stare nel Regno Unito. Negli ultimi quindici mesi, il ministro dell’Interno ha firmato importanti accordi di rimpatrio con Pakistan, Albania, India, Serbia e Nigeria e continuiamo a lavorare con i paesi su nuovi accordi.’

Ultime Notizie

Back to top button