Il negoziatore dei medici sudcoreani in sciopero non vede “nessun futuro” dopo l’incontro con Yoon

Seul, Corea del Sud –

Il tanto annunciato primo incontro tra il presidente sudcoreano Yoon Suk Yeol e un negoziatore per i giovani medici che ha lasciato l’incarico a febbraio sembra aver fatto pochi progressi giovedì dopo che quest’ultimo ha espresso pessimismo sui social media.

L’ufficio di Yoon ha detto che i suoi primi colloqui di persona sono durati più di due ore, dopo che ha mostrato i primi segni di flessibilità in un approccio fino ad ora caratterizzato da un atteggiamento duro, con l’avvicinarsi delle cruciali elezioni parlamentari della prossima settimana.

“Non c’è futuro per l’assistenza medica in Corea”, ha scritto il negoziatore Park Dan sulla sua pagina Facebook dopo l’incontro in cui l’ufficio di Yoon ha affermato che i due si sono scambiati opinioni sul miglioramento delle condizioni di lavoro e sul compenso dei medici.

Non è stato immediatamente chiaro a quale aspetto dei colloqui Park si riferisse. Reuters gli ha inviato un messaggio di testo per chiedere un commento.

La lunga assenza di migliaia di medici in formazione a livello nazionale sta mettendo a dura prova il sistema sanitario della Corea del Sud, costringendo gli ospedali a respingere i pazienti e a ridurre gli interventi chirurgici tranne che in caso di emergenza.

Park, il capo dell’Associazione coreana dei tirocinanti, ha accettato l’invito di Yoon ad incontrare e ha espresso il punto di vista dei suoi colleghi, ha affermato l’ufficio di Yoon nella sua breve dichiarazione.

Ha aggiunto che Yoon rispetterà la posizione dei medici tirocinanti nelle future discussioni con la comunità medica sulla riforma sanitaria, compreso un aumento del numero dei medici.

Il fulcro del contestato piano di Yoon è quello di aumentare le ammissioni alle scuole di medicina e il numero di medici in una società che invecchia rapidamente, ma molti sono invece preoccupati di garantire migliori condizioni di lavoro e protezione legale.

Se non si interviene, la Corea del Sud rischia di avere 15.000 medici in meno di quelli necessari per mantenere i servizi essenziali, ha avvertito il governo.

Yoon ha detto che il suo piano per aumentare il numero di nuovi studenti di medicina a 5.000 all’anno dagli attuali 3.000 non è in discussione, ma lunedì ha segnalato che potrebbe esserci spazio per aggiustarlo se la comunità medica offrisse proposte ragionevoli.

I medici e gli insegnanti della facoltà di medicina della Corea del Sud hanno chiesto a Yoon di eliminare i suoi piani di riforma.

Mentre un’ampia maggioranza dell’opinione pubblica sostiene il piano di Yoon, un sondaggio di lunedì ha mostrato che sempre più persone sono insoddisfatte del modo in cui il suo governo ha gestito la situazione di stallo.

I sudcoreani andranno alle urne il 10 aprile per eleggere un parlamento di 300 membri, mentre il conservatore People Power Party di Yoon dovrà affrontare una dura battaglia per riconquistare la maggioranza ora detenuta dall’opposizione.

Ultime Notizie

Back to top button