Cronaca

Il padre australiano Robert Pether detenuto in una prigione irachena ha bisogno di un intervento urgente per un cancro della pelle

Un uomo australiano rinchiuso per quasi due anni in una prigione irachena sovraffollata ha bisogno di cure mediche urgenti a causa di sette sospetti tumori della pelle.

Robert Pether, 47 anni, padre di tre figli, è stato rinchiuso in una prigione irachena nell’aprile dello scorso anno mentre l’ingegnere era in viaggio d’affari nel paese mediorientale.

Una foto delle macchie sul signor Pether è stata inviata a un medico in Italia che mostrava che aveva lesioni alla schiena e all’orecchio.

Sua moglie, Desree Pether, ha detto alla ABC che il dottore era “assolutamente sconvolto” dallo stato di suo marito.

Il padre di tre figli (nella foto con la sua famiglia) ha trascorso la maggior parte dei 10 anni lavorando in tutto il Medio Oriente mentre aiutava a ricostruire l'Iraq

Il padre di tre figli (nella foto con la sua famiglia) ha trascorso la maggior parte dei 10 anni lavorando in tutto il Medio Oriente mentre aiutava a ricostruire l’Iraq

Il signor Pether (nella foto) e un collega egiziano Khalid Radwan sono stati arrestati in Iraq dopo essere stati indotti a partecipare a una riunione per risolvere una controversia l'anno scorso

Il signor Pether (nella foto) e un collega egiziano Khalid Radwan sono stati arrestati in Iraq dopo essere stati indotti a partecipare a una riunione per risolvere una controversia l’anno scorso

Sua moglie, Desree Pether, ha detto alla ABC che il medico che ha visto le foto dello stato della pelle del signor Pether era “assolutamente sconvolto” (nella foto, una foto d’archivio)

‘Ha così tanti nuovi nei sulla schiena, ha un nuovo neo sullo stesso orecchio che aveva prima un melanoma, ed è cambiato in modo significativo negli ultimi mesi.

“Sta mostrando lo stesso comportamento aggressivo del melanoma che aveva.”

I punti devono essere eliminati, ma la signora Pether ha affermato che non avrebbe potuto eseguire l’operazione dove si trova a causa del rischio di infezione postoperatoria mentre condivideva una cella affollata.

“I nostri medici hanno affermato che sembra 74, non 47, e sembra molto fragile, come un vecchio fragile”, ha detto. “È completamente grigio e la sua carnagione è grigia.”

La signora Pether ha detto che un dottore le ha detto che suo marito (nella foto con la sua famiglia) ha 74 anni, non 47, ed è molto fragile

La signora Pether ha detto che un dottore le ha detto che suo marito (nella foto con la sua famiglia) ha 74 anni, non 47, ed è molto fragile

La mamma ha parlato con suo marito e ha detto che si trova in un luogo buio ed era “assolutamente terrorizzata” di essere in prigione.

Il signor Pether e un collega egiziano Khalid Radwan sono stati arrestati in Iraq dopo essere stati indotti a partecipare a una riunione per risolvere una controversia lo scorso anno.

Un ingegnere, il signor Pether stava lavorando alla costruzione degli uffici da 1 miliardo di dollari della Banca Centrale dell’Iraq (CBI) a Baghdad quando è stato arrestato con il suo collega.

Un tribunale iracheno ha ritenuto la coppia colpevole di inganno, con una multa di 16 milioni di dollari e cinque anni di reclusione.

Dopo la sua detenzione, la famiglia del sig. Pether ha cercato di farlo rilasciare.

Per i primi 19 giorni dopo il suo arresto, il signor Pether ha trascorso le sue giornate in isolamento e ha avuto solo due ore di libertà per parlare con un avvocato.

Prima dell’arresto del signor Pether, era un sostenitore dell’Iraq ed era orgoglioso di contribuire alla ricostruzione della nazione.

La moglie del signor Pether, Desree, ha detto che suo marito si trova in un luogo oscuro ed era “assolutamente terrorizzato” di essere nel carcere iracheno. Nella foto, Robert e Desree insieme il giorno del loro matrimonio

Il padre ha trascorso la maggior parte dei 10 anni lavorando in tutto il Medio Oriente aiutando a ricostruire l’Iraq dopo che era stato decimato dalla guerra.

Nel frattempo, un rapporto delle Nazioni Unite sulla detenzione arbitraria affermava che il signor Pether aveva perso 15 kg ed era gravemente disidratato in prigione.

Diceva che era stato bendato, interrogato, insultato, minacciato, insultato e mostrato le stanze delle torture”.

“Ci sono indicazioni che sia stato esposto a freddo estremo, minacce di morte, umiliazione e varie forme di abuso psicologico”, afferma il rapporto di novembre.

Ha detto che la loro prigionia viola il diritto internazionale.

Il deputato laburista Peter Khalil ha sollevato la situazione del signor Pether al parlamento federale la scorsa settimana, facendo appello al governo iracheno affinché lo liberi a causa delle sue condizioni di salute in declino.

Il deputato laburista Peter Khalil ha sollevato la situazione del signor Pether (nella foto) al parlamento federale la scorsa settimana, facendo appello al governo iracheno affinché lo liberi a causa della sua salute in declino

Il deputato laburista Peter Khalil ha sollevato la situazione del signor Pether (nella foto) al parlamento federale la scorsa settimana, facendo appello al governo iracheno affinché lo liberi a causa della sua salute in declino

Ultime Notizie

Back to top button