Il presidente italiano si unisce alle commemorazioni del D-Day in Francia

Mattarella parteciperà alle cerimonie del D-Day in Normandia.

Il presidente italiano Sergio Mattarella si unirà ai leader occidentali in Francia giovedì per celebrare l’80° anniversario dello sbarco in Normandia della Seconda Guerra Mondiale per liberare l’Europa dall’occupazione nazista.

Il re Carlo del Regno Unito, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il primo ministro canadese Justin Trudeau rappresenteranno le potenze alleate le cui truppe organizzarono la più grande invasione anfibia nella storia della guerra il 6 giugno 1944.

Anche il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj parteciperà alle cerimonie organizzate dal presidente francese Emmanuel Macron, ma gli ospiti più onorati saranno circa 200 veterani del D-Day, di età compresa tra 96 ​​e 104 anni.

I media italiani hanno riferito che le commemorazioni forniranno l’opportunità per un incontro bilaterale tra Biden e Zelenskyj in vista del vertice del G7 della prossima settimana nella regione meridionale della Puglia.

Sbarchi del D-Day

Circa 156.000 soldati alleati sbarcarono via mare e via aerea durante lo sbarco in Normandia del 6 giugno 1944, inclusi 73.000 soldati statunitensi e 83.000 britannici e canadesi.

Ci furono 4.414 soldati alleati uccisi durante lo stesso D-Day e più di 5.000 feriti.

Lo sbarco in Normandia, avvenuto su cinque diverse spiagge della Normandia, ha svolto un ruolo cruciale nella sconfitta della Germania nazista e nella fine della Seconda Guerra Mondiale.

Il D-Day ebbe luogo due giorni dopo che le forze alleate liberarono Roma dall’occupazione nazista, in seguito agli sbarchi di Anzio e Nettuno e alla battaglia di Montecassino.

Ultime Notizie

Back to top button