Il primo ministro danese aggredito a Copenhagen

Copenhagen, Danimarca –

Il primo ministro danese Mette Frederiksen è stato colpito venerdì da un uomo in una piazza di Copenaghen, ha detto il suo ufficio, mentre i leader dell’UE hanno subito condannato l’attacco.

L’ufficio del primo ministro danese ha dichiarato in una dichiarazione all’AFP che Frederiksen è rimasto “scioccato dall’incidente”, ma non ha fornito ulteriori dettagli.

“Il primo ministro Mette Frederiksen è stato colpito da un uomo venerdì sera sulla Kultorvet a Copenhagen. L’uomo è stato successivamente arrestato”, si legge nel comunicato.

L’incidente è avvenuto sulla scia di una serie di attacchi contro politici di tutto lo spettro politico al lavoro o durante la campagna elettorale in vista delle elezioni dell’Unione Europea di questa settimana.

Il 15 maggio, il primo ministro slovacco Robert Fico è stato colpito quattro volte da distanza ravvicinata mentre salutava i sostenitori dopo una riunione del governo nella città centrale di Handlova.

Fico, sopravvissuto al tentativo di omicidio, è stato portato in un ospedale di una città vicina dopo la sparatoria, dove è stato sottoposto a due lunghi interventi chirurgici.

Il capo dell’UE Charles Michel e la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola venerdì hanno criticato l’attacco a Frederiksen.

Metsola ha esortato il capo del governo danese a “mantenere forte”, aggiungendo in un post a X che “la violenza non ha posto in politica”.

Michel ha detto di essere “indignato per l’aggressione”.

“Condanno fermamente questo vile atto di aggressione”, ha detto il presidente del Consiglio europeo in un messaggio separato a X.

La polizia di Copenaghen ha confermato che si è verificato un incidente che ha coinvolto il primo ministro ma non ha fornito ulteriori dettagli.

“Abbiamo una persona arrestata nel caso, su cui stiamo ora indagando. Al momento, non abbiamo ulteriori commenti o osservazioni sul caso”, ha detto la polizia in un comunicato su X.

“Devo dire che scuote tutti noi che le siamo vicini”, ha detto il ministro dell’Ambiente danese Magnus Heunicke in un post sui social media.

“Qualcosa del genere non deve accadere nel nostro Paese bello, sicuro e libero”, ha affermato.

Ultime Notizie

Back to top button