Il re Carlo III guida le commemorazioni del D-Day nel Regno Unito

Portsmouth, Regno Unito —

Re Carlo III mercoledì ha guidato le commemorazioni per celebrare l’80° anniversario dello sbarco in Normandia della Seconda Guerra Mondiale, unendosi ai veterani britannici, ad altri reali senior e ai leader politici.

Il monarca 75enne, che solo di recente ha ripreso gli impegni pubblici mentre combatte il cancro, ha parlato ad un evento commemorativo a Portsmouth, sulla costa meridionale dell’Inghilterra, organizzato dal Ministero della Difesa.

Le truppe alleate iniziarono a partire dalla città portuale e da altri siti sulla costa meridionale inglese il 5 giugno 1944, attraversando la Manica e combattendo per sbarcare la mattina successiva sulle spiagge del nord della Francia.

“Mentre ringraziamo tutti coloro che hanno dato così tanto per ottenere la vittoria di cui godiamo ancora oggi i frutti, impegniamoci ancora una volta a ricordare, amare e onorare coloro che hanno servito quel giorno”, ha detto Charles alla bandiera. pubblico agitato.

Come capo di stato, Charles è il comandante in capo delle forze armate britanniche e ha prestato servizio nella Royal Navy e nella Royal Air Force.

Lui e la moglie, la regina Camilla, saranno giovedì in Francia per ulteriori commemorazioni.

Reali senior, primo ministro Rishi Sunak e veterani della Seconda Guerra Mondiale si uniranno a dozzine di capi di stato tra cui il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il leader francese Emmanuel Macron e altri dignitari al servizio in tutta la Normandia.

Sarà la prima visita all’estero di Charles da quando la sua diagnosi di cancro è stata annunciata a febbraio.

‘Fortunato’

Le commemorazioni di mercoledì nel Regno Unito, che includevano letture, musica e rievocazioni del periodo, includevano anche ricordi dei veterani del D-Day, principalmente in video preregistrati.

Tuttavia, Roy Hayward, che all’epoca aveva 19 anni, salì sul palco per parlare delle sue emozioni ottant’anni dopo.

“Mi sono sempre considerato uno dei fortunati che sono sopravvissuti, perché molti di noi non sono sopravvissuti”, ha detto il veterano, che più tardi durante la seconda guerra mondiale perse entrambe le gambe sotto le ginocchia a causa dell’amputazione.

“Rappresento gli uomini e le donne che hanno messo in pausa la propria vita per andare a combattere per la democrazia e per questo Paese.

“Sono qui per onorare la loro memoria e la loro eredità e per garantire che la loro storia non venga mai dimenticata”, ha aggiunto Hayward.

Anche il figlio maggiore ed erede di Carlo, il principe William – un pilota di ricerca e salvataggio della RAF prima di diventare un reale a tempo pieno – si è rivolto ai dignitari riuniti.

“Oggi ricordiamo il coraggio di coloro che hanno attraversato il mare per liberare l’Europa, di coloro che hanno aspettato il loro ritorno sano e salvo”, ha detto dopo aver letto ad alta voce un estratto del diario di un veterano.

I leader di alcuni dei principali partiti politici britannici si sono presi una pausa dalla campagna elettorale generale in vista delle elezioni del 4 luglio nel paese.

Sunak ha scritto un messaggio nel programma dell’evento e ha letto un messaggio che è stato consegnato a tutte le truppe del D-Day.

Il leader dell’opposizione laburista Keir Starmer osservava dal pubblico.

Poche ore prima i rivali politici si erano scontrati ferocemente nel primo dibattito televisivo in diretta della campagna elettorale.

Ultime Notizie

Back to top button