Il Vaticano chiede decoro con nuove regole per i dipendenti della “Fabbrica di San Pietro”

Il Giubileo del 2025 si avvicina e Papa Francesco sta definendo nuove regole di base per il regolare svolgimento dell’evento epocale. Il 29 giugno, giorno della solennità dei santi Pietro e Paolo, il Notizie dal Vaticano ha segnalato le nuove regole applicabili alla “Fabbrica di San Pietro”, l’istituzione responsabile della conservazione e della manutenzione della Basilica di San Pietro.

È un invito al “decoro, alla diligenza e alla responsabilità”.

Sia i maestri artigiani (detti Sampietrini), sia i dipendenti laici assunti in particolare per il Giubileo del 2025, non devono avere piercing o tatuaggi visibili. Né possono indossare la divisa ufficiale della Fabbrica fuori dal posto di lavoro, per rispettare gli standard di decenza.

Non è inoltre consentito loro di aderire ad associazioni i cui scopi non siano compatibili con i dogmi e le pratiche della Chiesa. Allo stesso modo, le coppie che convivono fuori dal matrimonio saranno respinte come dipendenti. Inoltre, i timbri ufficiali della Fabbrica, la carta intestata o il software non possono essere utilizzati per scopi personali.

Un’altra regola che viene sottolineata è che i non dipendenti non possono essere ammessi negli uffici. I dipendenti che violano questa regola “saranno licenziati o sospesi se saranno scoperti a condividere informazioni con estranei o a prendere documenti originali, fotocopie o altro materiale d’archivio”.

Ultime Notizie

Back to top button