Cronaca

Iris Smit di Quick Flick prende di mira Kylie Jenner per le foto di laboratorio antigieniche

Il proprietario di una piccola impresa australiana ha messo in dubbio le affermazioni di Kylie Jenner secondo cui le foto di lei “facevano magie” nel suo stabilimento di produzione, in un’area separata rispetto a quella in cui viene realizzato il prodotto.

I protocolli sanitari di Jenner sono stati al centro del controllo mercoledì dopo che il magnate della bellezza è apparso sui social media con una clip in cui è stata vista al laboratorio di Milano, in Italia, dove viene prodotto il suo prodotto Kylie Cosmetics.

La star di Los Angeles ha intitolato la clip: “In laboratorio creando nuova magia per voi ragazzi… meglio che mai”, taggando il nome del suo marchio nel post.

Nel post, la miliardaria, 24 anni, ha indossato un camice bianco da laboratorio mentre mescolava vari ingredienti all’interno del laboratorio, ma non ha indossato una retina per capelli o guanti.

I protocolli sanitari di Kylie Jenner sono stati al centro del controllo mercoledì dopo che il magnate della bellezza, 24 anni, è apparso sui social media con una clip in cui è stata vista al laboratorio di Milano, in Italia, dove viene prodotto il suo prodotto Kylie Cosmetics

I protocolli sanitari di Kylie Jenner sono stati al centro del controllo mercoledì dopo che il magnate della bellezza, 24 anni, è apparso sui social media con una clip in cui è stata vista al laboratorio di Milano, in Italia, dove viene prodotto il suo prodotto Kylie Cosmetics

Tempo di ispezione!  Ha controllato attentamente varie parti del laboratorio

Tempo di ispezione! Ha controllato attentamente varie parti del laboratorio

La proprietaria di The Quick Flick, un’azienda approvata da Shark Tank, Iris Smit, si è recata sul suo Instagram domenica per esprimere i suoi pensieri sulla situazione in corso.

“Kylie Jenner ha pubblicato questo su Internet e Internet non ne è felice. Era una serie di immagini di se stessa in un laboratorio di cosmetici”, ha spiegato.

“È stata chiamata fuori per la sua mancanza di igiene e protocollo di sicurezza principalmente perché non indossava una retina per capelli e i suoi capelli erano sciolti.

“Da allora Kylie ha cercato di spiegarsi dicendo che non è stata presa in un impianto di produzione e che non avrebbe mai aggirato i protocolli sanitari. Ha detto che era un piccolo spazio personale dove stava creando i suoi campioni divertenti.

“E forse questo è il caso… ho sentito parlare di strutture che hanno spazi come questo perché creano buoni contenuti.”

Ma quando Iris ha notato l’immagine di Kylie appoggiata su una grande vasca piena di una grande quantità di liquido tipo fondotinta, si è domandata se fosse davvero al di fuori del produttore.

La proprietaria di The Quick Flick, un'azienda approvata da Shark Tank, Iris Smit, è andata sul suo Instagram domenica per esprimere i suoi pensieri sulla situazione in corso

La proprietaria di The Quick Flick, un’azienda approvata da Shark Tank, Iris Smit, è andata sul suo Instagram domenica per esprimere i suoi pensieri sulla situazione in corso

“Il fatto che sia in piedi accanto a questa attrezzatura con i capelli sciolti è davvero preoccupante. Ovviamente non è igienico, ma rappresenta anche un rischio per la sicurezza per se stessa e per le persone intorno a lei”, ha detto.

Quando Iris posa con i suoi nuovi prodotti deve essere al di fuori dell’impianto di produzione sfuso, specialmente se indossa un trucco completo, indossa una retina per capelli e una vestaglia.

“Se hai una faccia piena di trucco, non puoi avvicinarti molto alla produzione della formula perché le particelle possono staccarsi dal viso e cadere nella formula”, ha detto.

Al momento della pubblicazione, alcuni commentatori hanno fatto un’eccezione all’attrezzatura di Kylie nel post, poiché non aveva nulla per trattenere i suoi lunghi capelli mentre visitava la struttura e supervisionava i prodotti, né indossava guanti in nessuna delle immagini.

Un utente ha scritto “Indossa una cuffia per capelli”, mentre un altro ha chiesto se “dovresti indossare guanti, maschera e la retina per capelli???”

Un altro utente ha detto: “Vedo solo che così tante regole di laboratorio non vengono seguite”, mentre un altro ha detto: “Niente guanti o retino per capelli in un laboratorio??? o anche una maschera???’

Fonti hanno detto a Dailymail.com che Kylie non era nell’area di produzione e si trovava nell’area del laboratorio accessibile dove poteva giocare con i colori e ideare concetti.

Kevin James Bennett, truccatore e professionista della cosmetica vincitore di un Emmy, ha pubblicato una critica alle immagini che ha pubblicato

Kevin James Bennett, truccatore e professionista della cosmetica vincitore di un Emmy, ha pubblicato una critica alle immagini che ha pubblicato

Un certo numero di commentatori di Instagram è stato critico nei confronti dei protocolli seguiti nella clip

Un certo numero di commentatori di Instagram è stato critico nei confronti dei protocolli seguiti nella clip

Kevin James Bennett, truccatore e professionista della cosmetica vincitore di un Emmy, ha pubblicato una critica alle immagini che ha pubblicato.

“Sono uno sviluppatore di cosmetici e lavoro con i produttori di cosmetici (e i loro laboratori) come parte del mio lavoro”, ha detto Bennett. “Ho i capelli molto corti e non mi è MAI stato permesso di entrare in laboratorio o nell’area di produzione senza retina per capelli, copriscarpe, maschera… e GUANTI usa e getta.”

Bennett ha affermato che Jenner stava “facendo in modo che i suoi seguaci pensassero che stesse creando cosmetici”, aggiungendo di aver chiesto “quale produttore ignorante … lascia che allestisca questa foto-op nel loro laboratorio e nell’area di produzione – senza seguire i protocolli di sanificazione adeguati.

“Ho bisogno del nome perché voglio assicurarmi che i miei clienti non lavorino MAI con loro.”

Ha concluso dicendo: ‘Gente, questo non è il modo in cui creiamo cosmetici e travisa il modo in cui funziona il nostro settore. I produttori credibili seguono protocolli di sanificazione rigorosi per proteggerti.’

Jenner ha risposto in modo specifico a Kevin James Bennett, insistendo che la foto che ha pubblicato non è stata effettivamente scattata in un impianto di produzione.

La star del reality ha risposto a Kyle nella sezione commenti del suo post, scrivendo: ‘Kevin – questa foto non è stata scattata in un impianto di produzione. non ignorerei mai i protocolli sanitari e nemmeno qualsiasi altra celebrità o proprietario di un marchio di bellezza. è del tutto inaccettabile sono d’accordo

Mescolando le cose!  Preparò una miscela di polvere e si meravigliò alla vista della miscela mentre la versava in un bicchiere appoggiato su una bilancia

Mescolando le cose! Preparò una miscela di polvere e si meravigliò alla vista della miscela mentre la versava in un bicchiere appoggiato su una bilancia

Sbirciata! “In laboratorio creando nuova magia per voi ragazzi”, Kylie ha scritto nel post. ‘meglio che mai. @kyliecosmetics’

‘questo è un piccolo spazio personale che crea i miei campioni divertenti e scatta foto per contenuti che non si avvicinano nemmeno alla produzione di massa. nessuno mette a rischio i clienti! vergogna a te Kevin per aver diffuso informazioni false!!!!’

Nelle foto pubblicate sul suo account Instagram, Kylie ha mostrato i vari ingredienti per il trucco mentre ispezionava il laboratorio con uno sguardo curioso.

Preparò una miscela di polvere e si meravigliò alla vista della miscela mentre la versava in un bicchiere appoggiato su una bilancia.

“Così bello”, ha osservato Kylie mentre una donna le spiegava il processo. “Posso farlo”, ha aggiunto. Ha anche condiviso con i fan uno sguardo sulla creazione del suo trucco.

Uno dei video era di una miscela di liquido rosso, che roteava in una tazza di vetro. Ha anche pubblicato foto di glitter che vanno dai toni del fucsia al blu.

Kylie aveva solo 17 anni quando ha lanciato la sua azienda di cosmetici di grande successo con i suoi iconici kit per le labbra.

“Avevo 17 anni quando ho lanciato Kylie Cosmetics”, ha detto in un video descrivendo la storia delle origini della sua azienda l’anno scorso. “È strano che questa sia la mia vita ora, ma guardandoci indietro, il trucco è appena stato una parte del mio DNA.” Ha anche dettagliato le sue insicurezze con le sue labbra.

Tutto ciò che luccica!  Jenner ha sfoggiato vari contenitori pieni di glitter colorati

Tutto ciò che luccica! Jenner ha sfoggiato vari contenitori pieni di glitter colorati

Alla fine si è rivolta a sua madre Kris Jenner per chiedere aiuto per avviare la sua attività.

Ricordo che disse: “Un giorno possiamo avere un piccolo incontro?” E io ho detto: “Sì, vuoi fare un piccolo incontro?” Aveva tipo 17, 16 anni’, ha raccontato Kris. “E lei se ne va, finalmente ho capito cosa voglio fare della mia vita.”

Il suo sogno era entrare nel mondo del trucco e aveva in programma di iniziare con un kit per le labbra.

‘Ho detto “Beh Kylie, hai dei risparmi che hai guadagnato da Keeping Up With The Kardashians in tutti questi anni”. Ho detto: “Dovrai usare i tuoi soldi se vuoi davvero che funzioni perché quella sarà la tua motivazione e la tua spinta”.’

Alla fine, i kit per le labbra di Kylie sono andati esauriti in meno di un minuto quando li ha lanciati nel 2015.

L’avventura di Kylie Ultimate si è espansa dai soli kit per le labbra a un’intera gamma di cosmetici tra cui ombretti, fard e fondotinta.

Magia del trucco!  Kylie aveva solo 17 anni quando ha lanciato la sua azienda di cosmetici di grande successo con i suoi iconici kit per le labbra

Magia del trucco! Kylie aveva solo 17 anni quando ha lanciato la sua azienda di cosmetici di grande successo con i suoi iconici kit per le labbra

Qualcosa per tutti!  L'avventura di Kylie Ultimate si è espansa dai soli kit per le labbra a un'intera gamma di cosmetici tra cui ombretti, fard e fondotinta

Qualcosa per tutti! L’avventura di Kylie Ultimate si è espansa dai soli kit per le labbra a un’intera gamma di cosmetici tra cui ombretti, fard e fondotinta

Ultime Notizie

Back to top button