Esteri

Italia colpita da violenti temporali, due morti in Toscana

Le tempeste devastano il nord Italia.

Giovedì due persone sono rimaste uccise nella regione della Toscana centrale in Italia, poiché forti tempeste hanno provocato lesioni multiple e ingenti danni alle proprietà in tutto il nord Italia.

Le due vittime si sono verificate a Lucca e Carrara quando un uomo e una donna sono stati colpiti dalla caduta di alberi, con circa 100 persone evacuate dalle loro abitazioni in entrambe le zone.

I presidenti della Toscana e del Veneto settentrionale intorno a Venezia hanno firmato l’ordinanza regionale di stato di emergenza a causa del maltempo, riferisce Rai News.

Le tempeste hanno causato distruzioni diffuse in tutto il nord Italia, strappando i tetti, provocando blackout elettrici e portando a centinaia di chiamate di emergenza per alberi caduti, molti dei quali hanno colpito auto e proprietà.

Seri danni causati da mareggiate e allagamenti nel nord-ovest della Liguria, lungo la riviera italiana, con la linea ferroviaria Genova-La Spezia bloccata temporaneamente dopo che detriti, tra cui capanne sulla spiaggia, sono finiti sui binari del treno, riferisce l’agenzia di stampa ANSA.

Milano e Firenze hanno chiuso i parchi cittadini a causa di piogge torrenziali e una gru è stata abbattuta sopra le case di Ferrara, in Emilia-Romagna.

Nei pressi della città di Rovigo, in Veneto, un elefante – spaventato dalle tempeste – è scappato da un circo e si è fatto strada tra gli automobilisti storditi sulla trafficata autostrada Romea. L’animale è stato scortato dalla polizia al circo di Rosolina, riporta il Corriere della Sera.

A Venezia forti venti hanno soffiato sedie e ombrelloni attraverso la centrale Piazza San Marco, con frammenti che sono caduti dal Campanile o dal campanile della Basilica di S. Marco, riporta il Corriere della Sera.

Il maltempo proseguirà fino a venerdì, quando il capo del dipartimento della Protezione civile italiana, Fabrizio Curcio, esorta i cittadini a “seguire le linee guida degli enti locali e le regole di autotutela”.

Le tempeste in Italia giovedì hanno coinciso con condizioni meteorologiche avverse in altre parti d’Europa, con almeno sei persone uccise in Corsica, dove i venti hanno raggiunto velocità di 224 km orari.

Foto ANSA

Ultime Notizie

Back to top button