Italia e Germania esplodono la violenza dei tifosi dell’Eintracht a Napoli

Auto della polizia italiana incendiata durante gli scontri a Napoli.

Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi ha denunciato le “inaccettabili scene di devastazione” causate dai tifosi della squadra di calcio tedesca Eintracht Frankfurt che si sono ribellati mercoledì nella città del sud Italia prima di una partita di Champions League contro il Napoli.

La violenza, che ha visto i tifosi più accaniti dell’Eintracht scontrarsi con la polizia italiana nel centro di Napoli, è stata condannata “con la massima fermezza” dal ministro dell’Interno tedesco Nancy Faesar che ha scritto su Twitter: “I criminali violenti e il caos distruggono lo sport”.

Le scene di violenza sono state condannate anche dai media tedeschi, compreso il tabloid Bild che ha pubblicato un servizio dal titolo “Champions League vergogna a Napoli”.

Circa 600 tifosi dell’Eintracht sono arrivati ​​a Napoli martedì sera nonostante le autorità italiane abbiano vietato loro di assistere alla partita a causa della preoccupazione per potenziali violenze.

Mercoledì pomeriggio i tifosi hanno bersagliato la polizia di Napoli con fumogeni, bottiglie, sedie e bidoni, incendiando un’auto della polizia durante gli scontri in piazza del Gesù.

Matteo Salvini, vicepremier italiano e leader del partito di destra Lega, ha scritto su Twitter: “Questi non sono tifosi, sono criminali. Chissà se in Germania scatenerebbero l’inferno allo stesso modo”.

L’account Twitter della Lega di Salvini ha chiesto al governo tedesco di risarcire i danni provocati, stimati in “2-3 milioni di euro” da Francesco Borrelli di Alleanza Verdi e Sinistra.

Borrelli era tra i numerosi politici che chiedevano risposte urgenti al ministro dell’Interno Matteo Piantedosi su come fosse possibile che “questo disastro” potesse accadere, sostenendo che era prevedibile.

“Tutta la mia solidarietà alle forze dell’ordine e alla città di Napoli per questi gravi episodi di violenza” – ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri e vicepremier Antonio Tajani – “Il divieto di vendita dei biglietti ai tifosi dell’Eintracht Francoforte non è stato un atto discriminatorio. spero che questi criminali siano assicurati alla giustizia”.

Il Napoli ha battuto l’Eintracht 3-0 allo Stadio Diego Armando Maradona, raggiungendo per la prima volta i quarti di finale di Champions League.

Mercoledì sera e giovedì mattina la polizia ha scortato gli autobus dei tifosi dell’Eintracht fuori Napoli, diretti a Roma e Salerno, riferisce la RAI.

Ultime Notizie

Back to top button