John Ibrahim e la fidanzata Sarah Budge hanno fatto bella figura a Sydney – dopo che un ritratto dell’identità di Kings Cross è stato selezionato come finalista al Premio Archibald 2024

John Ibrahim e la fidanzata Sarah Budge sembravano in tutto e per tutto la coppia alla moda giovedì sera mentre partecipavano alla première di un film a Sydney.

La coppia si abbinava in look completamente neri mentre facevano la loro apparizione senza il figlio Elvis di due anni alla première mondiale di Life After Fighting.

Indossando un paio di jeans neri e un maglione, l’identità di Kings Cross, 53 anni, ha indossato un cappotto sportivo nero e si è infilata un paio di mocassini lucidi abbinati.

Nel frattempo, la sua amata, 32 anni, si è esibita in uno spettacolo appariscente mentre portava in mano una pochette di Bottega Veneta del valore scioccante di $ 4.250.

L’accessorio firmato si abbinava magnificamente alle sue décolleté nere, jeans e cappotto, con la modella glamour che mostrava anche il suo enorme anello di fidanzamento con diamante.

John Ibrahim, 53 anni, (a destra) e la fidanzata Sarah Budge, 32 anni, (a sinistra) sembravano in tutto e per tutto la coppia alla moda giovedì sera mentre partecipavano alla première di un film a Sydney

Sarah ha completato il suo look con un trucco molto scolpito, optando per un ombretto marrone e un contorno pesante prima di applicare un labbro nudo.

Life After Fighting è un film ricco di azione girato interamente nella parte occidentale di Sydney con un cast tutto australiano e sarà distribuito in cinema selezionati all’estero.

Il film segue l’istruttore di arti marziali Alex Faulkner che deve confrontarsi con una rete internazionale di trafficanti di bambini quando due dei suoi studenti scompaiono.

La coppia indossava look completamente neri mentre appariva senza il figlio Elvis di due anni alla première mondiale di Life After Fighting

La coppia indossava look completamente neri mentre appariva senza il figlio Elvis di due anni alla première mondiale di Life After Fighting

Bren Foster ha diretto, scritto e interpretato il film nei panni di Alex e ha girato il film nel corso di cinque mesi nei sobborghi intorno a Penrith.

L’apparizione di John e Sarah alla première arriva dopo che il ritratto dell’ex proprietario del nightclub è stato selezionato tra i finalisti per l’Archibald Prize 2024.

Il dipinto raffigurante l’identità di Kings Cross, realizzato dall’artista di Sydney Oliver Watts, è tra i 57 finalisti in lizza per il prestigioso premio.

L’opera d’arte è stata inserita nella rosa dei candidati tra un totale di 1.005 partecipanti e il vincitore sarà accuratamente selezionato dallo staff della Art Gallery of NSW.

Si confronta con i ritratti delle star di Hollywood Jacob Elordi e Anthony LaPaglia, dell’attivista Julian Assange, dell’autore Tim Winton e di Anthony Field di The Wiggles, tra gli altri.

A John è già stato chiesto di posare per dei ritratti, ma alla fine ha accettato quando è stato contattato sul set di L’ultimo re della croce, un dramma televisivo basato sulla sua autobiografia.

Un ritratto dell'identità di Kings Cross John Ibrahim è stato selezionato tra i finalisti del Premio Archibald 2024

Un ritratto dell’identità di Kings Cross John Ibrahim è stato selezionato tra i finalisti del Premio Archibald 2024

Il tre volte finalista di Archibald, Oliver, ha contattato John tramite i suoi amici che stavano lavorando sul set, e lui ha accettato di sedersi per l’artwork.

“Sono entusiasta di far parte, anche in piccola parte, di un evento così prestigioso”, ha detto John al Daily Telegraph del ritratto selezionato come finalista dell’Archibald Prize.

Nel frattempo, Oliver ha aggiunto del suo dipinto: ‘Ho posizionato [John] nel suo vecchio terreno calpestato. Ambientato in Kellett Street dopo il tramonto, il ritratto utilizza lo stile di un ritratto della società britannica.’

L’autobiografia di John del 2017 ha ispirato la serie drammatica della Paramount+ Last King of the Cross, che è stata commissionata per una seconda serie dopo il suo successo globale.

La prima serie del popolare film poliziesco è andata in onda nel febbraio 2023 con enorme popolarità e le riprese della seconda stagione dello show sono iniziate a Sydney all’inizio di quest’anno.

Il dipinto dell'ex proprietario di un nightclub, realizzato dall'artista di Sydney Oliver Watts (nella foto), è stato selezionato tra i 57 finalisti in lizza per il prestigioso premio

Il dipinto dell’ex proprietario di un nightclub, realizzato dall’artista di Sydney Oliver Watts (nella foto), è stato selezionato tra i 57 finalisti in lizza per il prestigioso premio

La serie vede gli attori Lincoln Younes e Claude Jabbour interpretare i fratelli John e Sam Ibrahim, mentre Tess Haubrich interpreta la detective Liz Doyle.

L’attore britannico Tim Roth, che ha ottenuto una nomination all’Oscar per il film Rob Roy nel 1995, interpreta il boss del crimine immaginario Ezra Shipman nello show.

Matt Nable interpreta anche Big Tony, mentre Uli Latukefu interpreta Tongan Sam e Janet Anderson interpreta Simone.

L’attore protagonista Lincoln ha ottenuto il ruolo di John dopo un’approfondita ricerca durata quasi due anni.

Si prevede che la seconda stagione in otto parti porterà la storia negli anni 2000 con John che espande il suo “impero dei club”, mentre anche le dinamiche della sua famiglia saranno al centro della trama.

L'autobiografia di John del 2017 ha ispirato la serie drammatica della Paramount+ Last King of the Cross, che è stata commissionata per una seconda serie dopo il suo enorme successo

L’autobiografia di John del 2017 ha ispirato la serie drammatica della Paramount+ Last King of the Cross, che è stata commissionata per una seconda serie dopo il suo enorme successo

Dave Hoey si unirà al cast nei panni del fratello minore Michael Ibrahim, mentre anche il nuovo arrivato Alex Kaan assumerà il ruolo di Fadi.

Mark Fennessy di Helium Pictures ha dichiarato a TV Tonight: “Siamo davvero entusiasti di continuare la storia dell’Ultimo Re della Croce – portando storie mai raccontate più estreme e affascinanti di John Ibrahim e della sua famiglia.

“La seconda stagione sorprenderà ed entusiasmerà il nostro pubblico in modi inaspettati mentre entriamo nel mondo seducente, pericoloso e alimentato dall’estasi dei primi anni 2000.”

Secondo Variety, la prima stagione in 10 parti dello spettacolo è stata venduta in diversi territori d’oltremare tra cui Germania, Italia, Regno Unito e Irlanda.

I fratelli Ibrahim erano figure di spicco nel quartiere dei nightclub di Sydney e la serie esplora gli eventi chiave della loro vita, incluso l’accoltellamento quasi fatale di John.

Ultime Notizie

Back to top button