Esteri

Johnny Depp dirigerà il film sull’artista italiano Modigliani

Le riprese del film Modigliani al via in Europa la prossima primavera.

La star di Hollywood Johnny Depp dirigerà un nuovo film sull’artista italiano Amedeo Modigliani che co-produrrà con Al Pacino e Barry Navidi, secondo The Hollywood Reporter.

Il film si concentrerà sulla vita turbolenta del pittore e scultore italiano (1884-1920) celebre per i suoi ritratti caratterizzati da colli e volti allungati.

Adattato dall’opera teatrale di Dennis McIntyre, il film di Depp sarà ambientato a Parigi nel 1916. La produzione dovrebbe iniziare in Europa nella primavera del 2023 e il cast dovrebbe essere svelato presto.

Il film traccerà un “punto di svolta” di 48 ore nella vita di Modigliani, “alla fine consolidando la sua reputazione di leggenda artistica”, secondo The Hollywood Reporter.

Depp, 59 anni, ha affermato di essere “incredibilmente onorato” di girare un film su Modigliani che ha sopportato “una vita di grandi difficoltà, ma alla fine del trionfo: una storia universalmente umana in cui tutti gli spettatori possono identificarsi”.

Il progetto segna un ritorno alla regia per Depp, 25 anni dopo aver diretto The Brave in cui recitava con Marlon Brando.

La mossa arriva mentre riprende la sua carriera dopo la sua vittoria nel recente processo per diffamazione di alto profilo contro la sua ex moglie Amber Heard.

Nato nel 1884, Modigliani trascorse la sua giovinezza in Italia, studiando l’arte dell’antichità e del Rinascimento, prima di trasferirsi nel 1906 a Parigi, dove entrò in contatto con altri artisti tra cui Pablo Picasso.

Il suo tempo nella capitale francese è stato segnato dalla povertà e dalla cattiva salute, aggravate dal suo uso di alcol e droghe, ed è stato ampiamente sottovalutato come artista durante la sua vita.

Il 24 gennaio 1920 Modigliani morì di meningite tubercolare, all’età di 35 anni.

Il giorno dopo la sua morte, la sua compagna Jeanne Hébuterne, fortemente incinta, si tolse la vita, all’età di 21 anni, lasciando dietro di sé la figlia di 14 mesi della coppia, chiamata anche Jeanne, che avrebbe continuato a scrivere la biografia Modigliani: Man and Myth nel 1958 .

Ultime Notizie

Back to top button