La Camera approva il disegno di legge per registrarsi automaticamente per la bozza, ma può cancellare il Senato?

Venerdì la Camera dei Rappresentanti ha approvato un importante disegno di legge sulla difesa che prevede la registrazione automatica dei giovani di età compresa tra i 18 ei 26 anni per il servizio selettivo.

Questo disegno di legge, parte del National Defense Authorization Act (NDAA), autorizza una sostanziale spesa militare di 895 miliardi di dollari e mira a semplificare il processo di registrazione per la coscrizione militare.

Proposto dalla deputata Chrissy Houlahan (D–Pa.), nel suo discorso alla Camera ha affermato: “Utilizzando i database federali disponibili, il [Selective Service] L’agenzia sarà in grado di registrare tutte le persone richieste e quindi contribuire a garantire che qualsiasi futura leva militare sia giusta ed equa. Ciò ci consentirà anche di ridedicare le risorse – fondamentalmente significa denaro – verso la preparazione alla lettura e verso la mobilitazione… piuttosto che verso campagne educative e pubblicitarie volte a registrare le persone”.

Il provvedimento si rivolge ai maschi di età compresa tra i 18 ei 26 anni, rendendo obbligatorio per loro l’iscrizione al Sistema dei Servizi Selettivi. Anche se la notizia di questo disegno di legge sembra aver colto di sorpresa l’opinione pubblica, questo sistema è in vigore dal 1917, con varie iterazioni nel corso degli anni, e funge da riserva per il personale militare in caso di emergenza nazionale.

La registrazione automatica viene proposta per sostituire il metodo attuale, che richiede alle persone di registrarsi autonomamente, un processo che è stato criticato per la sua inefficienza e per le sanzioni imposte a chi non si registra. In effetti, ci sono molti giovani e altri membri del pubblico che non sono nemmeno consapevoli della necessità di iscriversi alla leva al compimento dei 18 anni.

Si prevede che la nuova misura garantirà una bozza giusta ed equa, qualora fosse necessaria, utilizzando i database federali per la registrazione, riallocando in questo modo anche le risorse verso la prontezza militare e gli sforzi di mobilitazione.

Tuttavia, è importante notare che, sebbene questo disegno di legge sia passato alla Camera controllata dai repubblicani, è molto improbabile che passi al Senato controllato dai democratici, in particolare a causa degli emendamenti relativi all’aborto, agli sforzi per la diversità e ai trattamenti medici transgender.

Negli Stati Uniti, la coscrizione militare, popolarmente conosciuta come leva, è stata storicamente impiegata durante i periodi di guerra e conflitto. La bozza fu implementata per la prima volta durante la guerra rivoluzionaria americana e successivamente durante la guerra civile, la prima guerra mondiale, la seconda guerra mondiale, la guerra di Corea e la guerra del Vietnam. Il periodo di coscrizione attiva più recente si è concluso nel 1973, trasformando le forze armate statunitensi in una forza militare composta da soli volontari.

Houlahan, un veterano dell’aeronautica militare, spinge da tempo per un simile disegno di legge. Ha anche guidato un disegno di legge della Camera nel 2021 per richiedere alle donne di registrarsi presso il servizio selettivo, raddoppiando di fatto il pool di bozze.

I repubblicani non sono i soli a sostenere la bozza. C’è un crescente consenso centrista anche tra i liberali e i conservatori più aggressivi sull’espansione del servizio selettivo. L’American Civil Liberties Union, ad esempio, si batte per il diritto delle donne alla leva militare e sostiene che il servizio selettivo è un esempio di palese discriminazione sessuale.

Ultime Notizie

Back to top button