La Camera dà l’approvazione definitiva al disegno di legge sull’autonomia del governo – Politica

Mercoledì la Camera bassa ha dato la parola definitiva al disegno di legge del governo sull'”autonomia differenziata”, dopo una maratona di sessione parlamentare durata tutta la notte.

Il controverso provvedimento è stato convertito in legge con 172 voti favorevoli, 99 contrari e un’astensione.

La legge consentirà alle regioni di richiedere più potere su come vengono spese le entrate fiscali raccolte nei loro territori.

I partiti di opposizione affermano che ciò peggiorerà il divario tra nord e sud dell’Italia.

È una delle tante riforme dell’esecutivo del premier Giorgia Meloni che l’opposizione contesta duramente.

Un’altra, la mossa del governo volta a introdurre l’elezione diretta del premier da parte del popolo italiano, ha completato martedì il suo primo passaggio al Senato ed è passata alla Camera.

Meloni sostiene che rafforzerà la democrazia e la stabilità, ma i partiti di opposizione sostengono che potrebbe portare a una deriva autoritaria.

La maggior parte dei partiti di opposizione italiani hanno organizzato martedì una manifestazione a Roma per “difendere l’unità nazionale” di fronte a queste riforme e anche per protestare contro presunte “violenze e intimidazioni” da parte della coalizione di governo dopo che un deputato del Movimento 5 Stelle ( M5S) aveva bisogno di cure mediche in seguito ad una rissa alla Camera la scorsa settimana.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button