La Cina si rivolge ai consumatori per guidare la ripresa economica

Pechino —

L’agenda del leader cinese Xi Jinping per la riunione annuale della legislatura cerimoniale: rilanciare l’economia incoraggiando i consumatori a spendere di più ora che i severi controlli antivirus sono terminati e installare un governo di lealisti per intensificare il controllo del Partito Comunista sull’economia e sulla società.

Xi, la figura più potente della Cina da decenni, non ha alcun ruolo formale nell’Assemblea nazionale del popolo, che domenica convocherà una riunione dei suoi membri al completo. Ma incombe su ogni evento: il 69enne si è assegnato a ottobre un terzo mandato quinquennale come segretario generale del partito, diventando forse leader a vita.

Il raduno di due settimane di 2.977 membri dell’Anp è l’evento politico di più alto profilo dell’anno, ma il suo lavoro legislativo è limitato all’approvazione delle decisioni del partito al governo. La sua funzione più importante è quella di fornire una piattaforma per pubblicizzare i piani del governo e dare ai membri istruzioni da portare a casa nelle città e nelle province.

Xi e altri leader affermano che la loro priorità è rassicurare i consumatori e gli imprenditori che è tempo di spendere e investire dopo che a dicembre sono state revocate le restrizioni che hanno tenuto a casa milioni di persone, chiuso temporaneamente Shanghai e altri centri industriali ed eliminato posti di lavoro.

L’economia deve affrontare sfide che vanno dalla debole domanda globale di esportazioni e dai persistenti aumenti delle tariffe statunitensi in una faida su tecnologia e sicurezza, ai limiti dell’accesso ai chip dei processori occidentali a causa dei timori per la sicurezza. In patria, la forza lavoro si è ridotta per più di un decennio, mettendo sotto pressione un’economia che si basa ancora su un’industria ad alta intensità di manodopera.

La crescita economica è scesa al 3% nel 2022, il secondo livello più debole almeno dagli anni ’70.

Il partito al governo deve “liberare completamente il potenziale di consumo”, ha affermato Xi durante la riunione di pianificazione annuale del partito, secondo un testo pubblicato il 16 febbraio.

Xi non ha fornito dettagli, ma ha affermato che Pechino dovrebbe incoraggiare la spesa per auto elettriche e assistenza medica e agli anziani, miglioramento della casa, cultura e sport. Ha avvertito alla riunione di dicembre che il lavoro “sarà complicato”.

Un rimbalzo guidato dai consumatori potrebbe richiedere più tempo della spesa per stimoli o innescare un boom degli investimenti immobiliari. Ma i leader cinesi stanno cercando di evitare opzioni che aumenterebbero il debito che temono sia già pericoloso.

I meteorologi si aspettano che il premier Li Keqiang, il massimo funzionario economico, annunci un obiettivo di crescita dal 5% al ​​5,5% in un discorso di domenica sui piani per l’anno. Li, un sostenitore della libera impresa, dovrebbe essere sostituito come premier al congresso dopo essere stato messo da parte come leader del partito n. 2 a ottobre.

Il Fondo Monetario Internazionale e alcuni previsori del settore privato prevedono una crescita annua molto più debole, fino al 4,4%.

“Ci vuole tempo per dire se l’economia si riprenderà”, ha detto Song Huimin, proprietario di un supermercato nella città nord-orientale di Jinzhou. Ha detto che le vendite sono migliori di sei mesi fa, ma non tornano ai livelli pre-COVID.

“Le persone vogliono consumare, ma non hanno ancora entrate sufficienti”, ha detto Song. “Alcune persone sono ancora senza lavoro”.

L’ex proprietario di una fabbrica di abbigliamento nella città orientale di Changzhou ha dichiarato di aver chiuso l’anno scorso, lasciando senza lavoro 20 persone. Ha trovato lavoro in un’altra azienda di abbigliamento. I soldi in più vanno a pagare l’istruzione della figlia quattordicenne.

“Non ho casa o macchina e non ho intenzione di viaggiare”, ha detto l’uomo, che avrebbe dato solo il suo cognome, Wu.

Da quando ha preso il potere nel 2012, Xi ha chiesto al partito al governo di tornare alla sua “missione originaria” di leader economico, sociale e culturale della Cina e di portare avanti il ​​”ringiovanimento della grande nazione cinese”.

Gli imprenditori che generano nuovi posti di lavoro e ricchezza in Cina sono stati scossi da controlli politici più severi e limiti anti-virus. I gruppi aziendali affermano che le aziende globali hanno spostato gli investimenti in India, Vietnam e altri paesi l’anno scorso perché i limiti di viaggio della Cina hanno impedito ai dirigenti di visitare il paese.

Il partito ha indicato che sta finendo le repressioni anti-monopolio e sulla sicurezza dei dati sulle società tecnologiche che hanno cancellato centinaia di miliardi di dollari dal valore del mercato azionario di Alibaba, Tencent e altri leader del settore. Ma non mostra alcun segno di arretramento di una campagna per rafforzare il controllo politico su di loro.

L’industria è stata scossa di nuovo a metà febbraio quando Bao Fan, un famoso banchiere coinvolto in alcuni dei più grandi affari tecnologici, è scomparso. La sua compagnia ha annunciato che Bao stava “collaborando a un’indagine”, ma non ha fornito dettagli.

Le aziende devono ancora “dare la priorità alle istruzioni del partito”, ha affermato Neil Thomas di Eurasia Group in un rapporto. Ha detto che le misure annunciate durante l’Anp potrebbero dare al partito al governo “una supervisione più diretta sulla definizione delle politiche” in tecnologia e innovazione.

Un nuovo governo sarà annunciato alla fine del congresso in un cambiamento una volta ogni dieci anni che darà a Xi un’apertura per insediare i suoi sostenitori come premier, ministro delle finanze e governatore della banca centrale.

Xi ha promosso funzionari con i quali ha una storia personale a dispetto di una tradizione del partito che richiedeva ai candidati alla leadership di aver servito come ministri di gabinetto o in altri incarichi a livello nazionale.

Il funzionario in linea per succedere a Li come premier e capo del governo è Li Qiang, ex segretario del partito di Shanghai che non ha esperienza di governo a livello nazionale. Li Qiang è stato nominato leader del partito n. 2 a ottobre.

Li Qiang “farà tutto il necessario per garantire che Xi non abbia motivo di dubitare della sua lealtà”, ha detto Thomas.

Il candidato che dovrebbe succedere al vice premier Liu He, economista formatosi negli Stati Uniti e responsabile della finanza e delle banche, è He Lifeng. È presidente dell’agenzia di pianificazione del governo, la Commissione nazionale per lo sviluppo e la riforma, ma non ha esperienza finanziaria. Ding Xuexiang, che ha agito come capo dello staff di Xi, dovrebbe diventare un vice premier esecutivo nonostante non abbia esperienza di leadership del governo.

Il governo dovrebbe annunciare un altro aumento della spesa militare, il secondo più alto dopo gli Stati Uniti dopo quella che lo Stockholm International Peace Research Institute afferma essere la serie di aumenti più lunga al mondo a 29 anni.

Il piano economico di Pechino ha implicazioni al di là degli affari e del commercio, secondo Harley Seyedin, presidente della Camera di commercio americana nel sud della Cina.

Washington e Pechino sono in competizione per mostrare “quale modello di governance può risolvere al meglio i problemi globali”, ha affermato Seyedin in un rapporto di febbraio. “Le prestazioni guideranno le percezioni del potere.”

Ultime Notizie

Back to top button