Cultura

La conservatrice Liz Truss è stata nominata il nuovo Primo Ministro del Regno Unito

L’annuncio che Liz Truss è stata nominata prossimo primo ministro della Gran Bretagna ha posto fine a una lunga e a volte aspra gara di leadership in un momento in cui il paese deve affrontare crisi economiche, politiche e sociali. Molti britannici temono che il loro paese sia alla deriva, senza che nessuno dei due candidati sia in grado di fornire rimedi adeguati alle molteplici minacce.

Boris Johnson, afflitto da incessanti scandali, ha ceduto le redini a Truss dopo un’aspra campagna combattuta tra i due massimi contendenti: la conservatrice Liz Truss, ministro degli Esteri sotto Johnson, e Rishi Sunak, ex cancelliere dello scacchiere.

Inflazione dilagante, lo spettro di una profonda recessione, disordini sindacali, bollette energetiche in aumento e potenziali carenze di carburante: Truss dovrà affrontare tutto questo e la strada non sarà facile. Gli analisti prevedono che il nuovo governo sarà probabilmente sottoposto a pressioni per intervenire massicciamente nell’economia per proteggere le famiglie vulnerabili dagli shock dei prezzi dell’energia.

Liz Truss è diventata la leader del partito subito dopo l’annuncio e il primo ministro martedì, dopo un incontro con la regina Elisabetta II nel suo ritiro estivo, il castello di Balmoral, in Scozia. Il nuovo primo ministro parlerà a Downing Street martedì pomeriggio, prima di annunciare un nuovo gabinetto e mettersi al lavoro.

Oltre all’economia, il nuovo leader dovrà sanare un partito conservatore diviso dopo i turbolenti tre anni in carica del signor Johnson. Nonostante la serie di scandali che hanno portato alla sua cacciata, Johnson rimane popolare tra la base del partito e alcuni esperti prevedono che potrebbe complicare il lavoro del suo successore interferendo e offrendo opinioni da bordo campo. Molti membri si rammaricano per la sua partenza.

Truss dovrà anche fare i conti con un ambiente globale potenzialmente insidioso. La Gran Bretagna dovrebbe continuare la politica di Johnson di un forte sostegno all’Ucraina e al suo presidente, Volodymyr Zelenskiy. La signora Truss è stata una dura critica dell’aggressione russa. Ci si aspetta che visiti la capitale ucraina, Kiev, subito dopo il suo insediamento. Truss deve affrontare una lunga, costosa e difficile lista di cose da fare, che secondo i legislatori dell’opposizione è il risultato di 12 anni di pessimo governo conservatore.

Ultime Notizie

Back to top button