La donna diventa a 63 anni la madre più anziana d’Italia

La nuova madre è stata sottoposta a un trattamento di fecondazione in vitro in Ucraina.

Una donna italiana è diventata la madre più anziana del Paese dopo aver dato alla luce all’età di 63 anni un bambino con taglio cesareo dopo un trattamento per la fertilità in Ucraina.

Flavia Alvaro, che compirà 64 anni a ottobre, ha dato alla luce il piccolo Sebastian lunedì all’ospedale Versilia di Lido di Camaiore, nel nord-ovest dell’Italia.

Il bambino, sano e sano, pesava quasi due chilogrammi quando è nato, a 31 settimane e quattro giorni, riferisce il quotidiano fiorentino La Nazione.

“Voleva tantissimo questo bambino ed è volata in Ucraina due volte” – ha raccontato a La Nazione il ginecologo della donna, Andrea Marsili – “Al primo tentativo, circa due anni fa, Flavia ha abortito alla 14esima settimana”.

Descrivendola come una “donna testarda”, Marsili ha detto al Corriere della Sera che la neo mamma aveva organizzato i viaggi nell’Ucraina devastata dalla guerra “in totale autonomia” e che non ne era stata informata fino al suo ritorno in Italia.

Marsili ha detto che la seconda gravidanza della donna è andata avanti senza incidenti fino a lunedì, quando la sua pressione sanguigna è aumentata e i medici hanno deciso che era necessario un cesareo d’urgenza.

Secondo quanto riferito, il trattamento di fertilità in Ucraina è costato alla donna circa 15.000 euro, oltre alle spese di viaggio e burocratiche.

Il piccolo Sebastian resterà nel reparto prematuri dell’ospedale finché i medici non decideranno che è pronto per tornare a casa dove lo aspetterà anche la nonna di 93 anni.

Ultime Notizie

Back to top button