La famiglia di un adolescente dell’Alabama lotta per tornare a casa dopo essere caduto da un dirupo di 60 piedi in un errore scioccante mentre camminava verso la spiaggia durante una gita scolastica in Italia

Un adolescente americano è rimasto bloccato in un ospedale italiano dopo essere caduto da un dirupo di 60 piedi e essersi rotto una gamba durante una gita scolastica in Europa.

Hayden Hill, 18 anni, sabato stava camminando verso una spiaggia fuori Roma con la sua classe senior della New Hope High School di Huntsville, in Alabama.

Saltò una staccionata per prendere quella che pensava fosse una scorciatoia per la sabbia, ma si rese conto troppo tardi che la staccionata proteggeva uno strapiombo.

Hayden è sopravvissuto ma ha riportato una lussazione dell’anca, una frattura alla caviglia e al piede e un “piccolo trauma cranico”, ha detto sua madre Sharon Hicks.

“Il fatto che sia sopravvissuto a questa caduta è a dir poco un miracolo”, ha detto.

Hayden Hill, 18 anni, (nella foto con la madre Sharon Hicks alla laurea) è rimasto bloccato in un ospedale italiano dopo essere caduto da un dirupo di 60 piedi e essersi rotto una gamba durante una gita scolastica in Europa

Ha saltato una recinzione per prendere quella che pensava fosse una scorciatoia per la sabbia, ma si è reso conto troppo tardi che la recinzione stava proteggendo questo strapiombo - ed è caduto dal bordo.

Ha saltato una recinzione per prendere quella che pensava fosse una scorciatoia per la sabbia, ma si è reso conto troppo tardi che la recinzione stava proteggendo questo strapiombo – ed è caduto dal bordo.

“La comunità qui lo chiama “il ragazzo dei miracoli” e si è raccolta attorno a noi con tanto sostegno e gentilezza.”

Tuttavia, Hayden è bloccato in un piccolo ospedale comunitario a circa 90 minuti di macchina da Roma dove “la barriera linguistica è quasi insopportabile”.

“Siamo finite in un ospedale di bassissima qualità (lo dicono anche gli italiani)”, ha spiegato Sharon in un post su Facebook.

«E siamo rimasti bloccati dall’unico medico qui che odia gli americani. Probabilmente sentirò le urla di quest’uomo nei miei incubi per il resto della mia vita!’

La famiglia di Hayden vuole riportarlo a casa negli Stati Uniti il ​​prima possibile in modo che possa essere curato lì e potrebbe aver bisogno di ulteriori interventi chirurgici.

Sharon, in una serie di aggiornamenti, ha raccontato come martedì scorso Hayden fosse stato dimesso da un neurologo, ma il medico ortopedico gli stava rendendo difficile la dimissione.

“Il medico ortopedico è entrato urlando e urlando contro tutti e non rilascerà Hayden finché un medico americano non entrerà qui scuoterà la testa e dirà che vi toglierò questo ragazzo dalle mani e sarò responsabile per lui ora”, ha scritto mercoledì.

‘Non succederà.’

Hayden è sopravvissuto ma ha riportato una lussazione dell’anca, una frattura alla caviglia e al piede e un “piccolo trauma cranico”

Hayden durante il viaggio in Europa in una foto postata dalla madre pochi giorni prima della caduta.  'Penso che si stia divertendo tantissimo in Italia!  E penso che quella giacca di pelle italiana potrebbe stare bene anche a mamma,' ha scritto

Hayden durante il viaggio in Europa in una foto postata dalla madre pochi giorni prima della caduta. ‘Penso che si stia divertendo tantissimo in Italia! E penso che quella giacca di pelle italiana potrebbe stare bene anche a mamma,’ ha scritto

Sharon disse che il medico italiano voleva che un medico e un’infermiera americani venissero in Italia e accompagnassero Hayden, su una barella, fino a casa in Alabama.

Più a lungo Hayden resta immobilizzato in ospedale, più le sue condizioni peggiorano e sviluppa piaghe da decubito ed è a rischio di polmonite.

“Hayden ha bisogno di essere in terapia fisica, alzato dal letto, tolto il pannolino e seduto in modo da non prendere la polmonite”, ha detto Sharon.

Ha cominciato a tossire con muco marrone scuro e gli viene una piaga da decubito nella parte bassa della schiena.

“Hayden non è collegato a nessun monitor, tutti i suoi parametri vitali sono puliti, onestamente non riusciamo a convincere i medici a comunicare con noi in alcun modo per aiutarci a uscire di qui in modo che possiamo tornare a casa per le cure.”

Sharon ha detto che a suo figlio non è stata data nemmeno una padella dal personale dell’ospedale ed è rimasto bloccato con i pannolini per adulti disteso sulla schiena tutto il giorno.

L’ambasciata americana avrebbe fornito una sedia a rotelle e un furgone per portare Hayden all’aeroporto e su un aereo, ma solo se fossero riusciti a trovare un volo e ad avere il permesso di dimetterlo dall’ospedale.

“Se non riusciamo a trovare un modo per uscire di qui e tornare a casa entro sabato, lo trasferiremo almeno in un ospedale migliore a Roma, dove più persone parlino inglese e lui potrebbe ricevere cure migliori”, ha scritto Sharon.

La famiglia di Hayden (nella foto con i suoi genitori Chris e Sharon Hicks) vuole riportarlo a casa negli Stati Uniti il ​​prima possibile in modo che possa essere curato lì, e potrebbe aver bisogno di ulteriori interventi chirurgici

La famiglia di Hayden (nella foto con i suoi genitori Chris e Sharon Hicks) vuole riportarlo a casa negli Stati Uniti il ​​prima possibile in modo che possa essere curato lì, e potrebbe aver bisogno di ulteriori interventi chirurgici

Più a lungo Hayden rimane immobilizzato in ospedale, più le sue condizioni peggiorano e sviluppa piaghe da decubito ed è a rischio di polmonite

Più a lungo Hayden rimane immobilizzato in ospedale, più le sue condizioni peggiorano e sviluppa piaghe da decubito ed è a rischio di polmonite

Hayden ha avuto almeno un bel momento in ospedale quando ha incontrato i primi soccorritori che lo hanno salvato dal dirupo dopo che era rimasto lì in agonia per un’ora.

“Questo ha davvero rallegrato la giornata di Hayden… hanno anche fatto una chiamata via zoom con tutti gli altri soccorritori in modo che anche loro potessero vederlo”, ha detto sua madre.

Hayden aveva un’assicurazione di viaggio, ma la sua famiglia aveva difficoltà a interfacciarla con il sistema sanitario italiano, e i costi iniziali del rimpatrio prima del rimborso potevano essere di decine di migliaia di dollari.

Gli amici di famiglia stanno raccogliendo fondi negli Stati Uniti per pagare il volo medico specializzato attraverso l’Atlantico e ritorno a casa via Atlanta.

“Il costo per Sharon di volare in Italia per stare con suo figlio non è stato economico!” hanno scritto sulla raccolta fondi.

“In questo momento, Hayden avrà molto probabilmente bisogno di essere trasportato negli Stati Uniti su un aereo sanitario che costerà più di quanto potremmo immaginare.

“L’obiettivo è riportare Hayden negli Stati Uniti, indipendentemente dai mezzi o dal costo.”

Ultime Notizie

Back to top button