Cultura

La fede domina la retorica politica ma le chiese chiudono perché le persone smettono di frequentarle

La fede continua a dominare la politica americana, mentre democratici e repubblicani combattono per la religione e le questioni che la circondano. Alcuni di questi includono: l’aborto, l’aiuto alle scuole parrocchiali e ai collegi religiosi e persino il sacrificio animale.

Ma a quanto pare, questa è più una questione di retorica che di pratica, poiché le chiese stanno chiudendo rapidamente negli Stati Uniti, affermano i ricercatori. Le congregazioni stanno diminuendo in tutto il paese e una generazione più giovane di americani abbandona del tutto il cristianesimo.

Con la pandemia che accelera una tendenza più ampia degli americani che si allontanano dal cristianesimo, i ricercatori affermano che le chiusure saranno solo accelerate.

“Le chiusure, anche temporanee, hanno avuto un impatto su molte chiese. Le persone che hanno rotto l’abitudine di frequentare la chiesa significa che molte chiese hanno dovuto lavorare sodo per riportare le persone a frequentare di nuovo “, ha affermato Scott McConnell, direttore esecutivo di Lifeway Research.

“Negli ultimi tre anni, tutti i segnali indicano un ritmo continuo di chiusure probabilmente simile al 2019 o forse superiore, poiché c’è stato un aumento molto rapido di individui americani che affermano di non essere religiosi”.

I pastori protestanti hanno riferito che la tipica frequenza in chiesa è solo l’85% dei livelli pre-pandemia, ha affermato McConnell, mentre una ricerca del Survey Center on American Life e dell’Università di Chicago ha rilevato che nella primavera del 2022 il 67% degli americani ha riferito di frequentare la chiesa almeno una volta a anno, rispetto al 75% prima della pandemia.

Ma mentre il Covid-19 potrebbe aver accelerato il declino, c’è una tendenza più ampia e di lunga data di persone che si allontanano dalla religione. Nel 2017 Lifeway ha intervistato giovani adulti di età compresa tra i 18 e i 22 anni che avevano frequentato regolarmente la chiesa, per almeno un anno durante il liceo. L’azienda ha scoperto che sette su dieci avevano smesso di frequentare regolarmente la chiesa.

La generazione più giovane semplicemente non si sente accettata in un ambiente di chiesa o alcune delle loro scelte non vengono accettate.

Alcuni dei motivi erano “logistici”, ha detto McConnell, poiché le persone si trasferivano per il college o iniziavano lavori che rendevano difficile frequentare la chiesa.

“Ma alcune delle altre risposte non sono tanto logistiche. Una delle risposte principali è stata che i membri della chiesa sembrano essere giudicanti o ipocriti”, ha detto McConnell.

“E così, la generazione più giovane semplicemente non si sente accettata in un ambiente di chiesa o alcune delle loro scelte non vengono accettate da quelli in chiesa”.

Circa un quarto dei giovani adulti che hanno abbandonato la chiesa ha dichiarato di non essere d’accordo con la posizione della loro chiesa su questioni politiche e sociali, ha detto McConnell.

Uno studio del Pew Research ha rilevato che il numero di americani che si sono identificati come cristiani era del 64% nel 2020, con il 30% della popolazione statunitense classificata come “religiosamente non affiliata”. Circa il 6% degli americani si identifica con ebraismo, islam, induismo e buddismo.

“Dagli anni ’90, un gran numero di americani ha lasciato il cristianesimo per unirsi ai ranghi crescenti di adulti statunitensi che descrivono la propria identità religiosa come ateo, agnostico o ‘niente in particolare'”, ha scritto Pew.

“Questa tendenza in accelerazione sta rimodellando il panorama religioso degli Stati Uniti”.

Nel 1972 il 92% degli americani si dichiarava cristiano, ha riferito il Pew, ma entro il 2070 quel numero scenderà al di sotto del 50% – e il numero di americani “religiosamente non affiliati” – o “nessuno” sarà probabilmente più numeroso di quelli che aderiscono al cristianesimo.

Nella chiesa cattolica, in particolare, lo scandalo degli abusi sessuali può aver allontanato persone che avevano solo un tenue legame con la fede.

“Una chiesa attraverserà un ciclo di vita. Ad un certo punto, forse la congregazione invecchia, forse smettono di raggiungere le giovani famiglie.

“Se la chiesa invecchia e non raggiunge i giovani, o la demografia cambia e loro non capiscono come raggiungere la nuova demografia, quella chiesa finisce per chiudere.

“Sì, ci sono pressioni finanziarie che chiudono una chiesa, ma spesso è più che non hanno capito come cambiare quando la comunità è cambiata, o non avevano abbastanza giovani per continuare la congregazione per la prossima generazione. “

Ultime Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button