La fidanzata influencer negativa, uno scandalo doping e la furiosa squadra ciclistica a cui era stato detto che avrebbe rappresentato un problema fin dall'inizio: la caduta in disgrazia di Andrea Piccolo dopo che il suo contratto è stato rescisso a pochi giorni dal Tour de France

Dopo la seconda tappa della Vuelta a Espana 2023, uno dei tre grandi giri del ciclismo, l'astro nascente italiano Andrea Piccolo ha indossato l'ambita maglia rossa di leader della corsa.

Meno di un anno dopo, è senza squadra dopo che il suo contratto è stato stracciato dalla squadra ciclistica americana EF Education-EasyPost. È stata una caduta in disgrazia.

Il 21 giugno 2024, Piccolo, 23 anni, è stato fermato dalle autorità italiane al rientro nel Paese all'aeroporto di Milano “perché sospettato di trasportare l'ormone della crescita umano (HGH)”.

Il fondatore e direttore generale dell'EF, Jonathan Vaughters, non ha impiegato molto a rispondere allo scandalo: il contratto di Piccolo è stato rescisso nel giro di poche ore, poco più di una settimana prima dell'inizio del Tour de France di quest'anno.

Non è stata una chiamata sorprendente da parte dell'americano, che è stato un sostenitore dello sport pulito dopo aver fatto parte della squadra del servizio postale statunitense di Lance Armstrong alla fine degli anni '90, e in seguito ha ammesso di essersi dopato. Piccolo si è scusato con Vaughters dopo essere stato fermato e ha affermato di non essere risultato positivo a nessuna sostanza proibita, ma questo non gli è bastato per mantenere il suo lavoro.

Andrea Piccolo (nella foto) ha visto il suo contratto rescisso da EF Education-EasyPost dopo essere stato fermato dalle autorità italiane “per sospetto trasporto di ormone della crescita umano”

Il fondatore e direttore generale di EF Education-Easy-Post Jonathan Vaughters (a destra) ha preso la decisione di rescindere il contratto di Piccolo dopo la diffusione della notizia dello scandalo

Il fondatore e direttore generale di EF Education-Easy-Post Jonathan Vaughters (a destra) ha preso la decisione di rescindere il contratto di Piccolo dopo la diffusione della notizia dello scandalo

Sono state sollevate preoccupazioni sul comportamento di Piccolo dopo aver incontrato la sua fidanzata influencer Valentina Gomez (a destra) all'inizio di quest'anno

Sono state sollevate preoccupazioni sul comportamento di Piccolo dopo aver incontrato la sua fidanzata influencer Valentina Gomez (a destra) all'inizio di quest'anno

Ciò che potrebbe essere considerato uno shock è che Vaughters abbia deciso di scommettere su Piccolo fin dall'inizio.

Dopo aver pedalato per quattro squadre diverse in due anni, EF ha mostrato interesse nell'ingaggiare Piccolo nel 2022 dopo il suo quarto posto in una gara ai campionati italiani.

Vaughters chiese in giro un parere generale su Piccolo prima di approfondire ulteriormente il suo interesse e gli fu detto che il giovane italiano era “un po' un animale da festa, ma un bravo ragazzo”, come riportato dal Times.

Questa valutazione iniziale del carattere di Piccolo potrebbe aver suscitato qualche dubbio in alcuni, ma Vaughters decise di rischiare con il promettente cavaliere e gli propose un contratto.

Vaughters ha dichiarato in un'intervista al Times di essere soddisfatto della sua decisione, affermando che Piccolo era “uno dei nostri migliori corridori” quando si è unito a noi e che c'era la sensazione che il ventunenne sarebbe solo migliorato.

Ha avuto i suoi momenti migliori nel 2023, in particolare guidando brevemente la Vuelta a Espana, ma le sue promesse iniziali si sono esaurite, e ciò può essere fatto risalire alla sua partecipazione al Tour della Colombia nel febbraio 2024.

Mentre era in Sud America, Piccolo ha iniziato a frequentare l'influencer colombiana Valentina Gomez, una celebrità nella sua terra natale con oltre tre milioni di follower su Instagram.

Le persone attorno a Piccolo iniziarono subito a preoccuparsi dell'influenza che Gomez aveva su di lui.

Piccolo (a destra) e Gomez (a sinistra) sono stati quasi inseparabili da quando si sono incontrati mentre lui stava correndo il Tour della Colombia a febbraio

Piccolo (a destra) e Gomez (a sinistra) sono stati quasi inseparabili da quando si sono incontrati mentre lui stava correndo il Tour della Colombia a febbraio

Ma la sua influenza è stata messa in discussione dopo che ha tenuto uno spettacolo pirotecnico in suo onore a mezzanotte durante il Giro d'Italia

Ma la sua influenza è stata messa in discussione dopo che ha tenuto uno spettacolo pirotecnico in suo onore a mezzanotte durante il Giro d'Italia

Pochi giorni dopo essere tornato dalla Colombia per partecipare a una gara in Spagna, Vaughters venne informato da un negoziante locale che un membro della sua squadra aveva preso dentifricio e crema solare dal suo negozio senza pagare.

Il ciclista EF in questione era Piccolo, ma lui ha insistito dicendo che si era trattato di un errore di distrazione da parte sua e ha detto a Vaughters che sarebbe tornato al negozio per pagare gli articoli.

Vaughters gli diede il beneficio del dubbio, ma un altro incidente, avvenuto il mese successivo, sollevò ulteriori preoccupazioni.

Uno dei compagni di squadra di Piccolo ha trovato nella sua stanza il clonazepam, un sonnifero usato per curare l'ansia.

Il farmaco non era stato approvato da un medico della squadra e, nonostante si trattasse di una sostanza legale, Vaughters era furioso.

Piccolo è stato segnalato dalla sua stessa squadra all'organismo di governo del ciclismo, l'Unione Ciclistica Internazionale (UCI), ma questa non ha potuto intervenire poiché il clonazepam non rientra nella loro lista di sostanze vietate.

Alla fine la EF ha inflitto a Piccolo una sospensione interna di due mesi e gli è stato comunicato che non avrebbe ricevuto lo stipendio durante questo periodo.

Accettò la sospensione e si scusò, prima di puntare a tornare nella sua corsa di casa, il Giro d'Italia.

Vaughters (nella foto del 2013) ha inflitto a Piccolo una sospensione di due mesi dopo che quest'anno aveva assunto farmaci senza il permesso del medico della squadra

Vaughters (nella foto del 2013) ha inflitto a Piccolo una sospensione di due mesi dopo che quest'anno aveva assunto farmaci senza il permesso del medico della squadra

Dopo la controversia che lo ha circondato all'inizio dell'anno, ci si sarebbe aspettato che Piccolo mantenesse un basso profilo. Ciò non è accaduto.

Al Giro d'Italia, invece, Gomez si è fatta vedere e non ha tardato a farsi notare.

A mezzanotte del giorno prima del giorno di riposo programmato, Gomez ha organizzato uno spettacolo pirotecnico per Piccolo, che ha svegliato i corridori con cui condivideva l'hotel.

Inutile dire che l'idea di Gomez non venne accolta con favore dagli altri ospiti dell'hotel e Piccolo non concluse il Giro d'Italia a causa di una brutta caduta nella 19a tappa, prima di tornare in Colombia con Gomez.

Dopo aver trascorso altro tempo con Gomez, tornò in Italia, solo per essere trovato dalle autorità in possesso di HGH.

Dopo aver rescisso il contratto di Piccolo, EF si è impegnata a “collaborare pienamente a qualsiasi indagine sulla questione e incoraggiamo Andrea a essere aperto e sincero con le autorità antidoping”.

Vaughters ha ribadito questo messaggio al Times, rivelando i messaggi di testo scambiati con Piccolo alla luce dello scandalo.

“Mi hanno fatto degli esami e non è venuto fuori niente, ma a quanto pare hanno trovato un farmaco che non può essere portato. Mi scuso per questo. Perdonatemi”, ha detto Piccolo a Vaughters.

Vaughters rispose: “Io, per primo, sono molto triste. Hai talento, non avevi bisogno di fare questo. Ti consiglio di dire la verità. Tutta. È l'unica azione che puoi intraprendere che migliorerà la situazione. Aiuterà te. E la squadra”.

Se Vaughters ha adottato il tono “Non sono arrabbiato, solo deluso”, i suoi compagni di squadra sono stati meno diplomatici.

Il ciclista esperto Alberto Bettiol ha detto in una riunione di squadra prima del Tour de France: “Quando Piccolo è arrivato in squadra, sono diventato suo amico perché era italiano come me e ho cercato di aiutarlo. Ora lo vedo come un arruffone”.

L'ex compagno di squadra di Piccolo, Alberto Bettiol (nella foto), ha definito il suo connazionale un “testa di m***a” per il suo comportamento

Anche il direttore sportivo Charly Wegelius (nella foto) era furioso, poiché ha ammesso che il coinvolgimento di Piccolo in uno scandalo di doping “danneggia” la squadra

Mercoledì Mark Cavendish ha fatto la storia conquistando la sua 35esima vittoria di tappa al Tour de France, mentre Piccolo può solo guardare da bordo campo senza una squadra

Mercoledì Mark Cavendish ha fatto la storia conquistando la sua 35esima vittoria di tappa al Tour de France, mentre Piccolo può solo guardare da bordo campo senza una squadra

Il direttore sportivo Charly Wegelius ha aggiunto: “Quello che mi fa arrabbiare è che lui abbia potuto fare questo. Trascorro 150 giorni all'anno lontano dalla mia famiglia, lavorando con voi ragazzi perché state facendo le cose nel modo giusto. Se non lo faceste, non sarei qui.

“E ciò che mi fa davvero incazzare è che la gente vedrà cosa ha fatto Piccolo e muoverà accuse contro Jonathan. So cosa rappresentano Jonathan e questa squadra, ed è per questo che questo fa male.”

Il Tour de France è uno dei grandi spettacoli dello sport e ogni anno regala momenti che entrano nella storia.

Mercoledì è stato il turno di Mark Cavendish di scrivere ancora una volta il suo nome nel libro dei record, assicurandosi la sua 35a vittoria di tappa, portandosi a un passo dall'iconico Eddy Merckx.

Ma per ora, Piccolo può solo osservare da bordo campo, in attesa di vedere se verrà sanzionato dalle autorità.

Il ciclismo ha una lunga e oscura storia in fatto di doping e ora Piccolo si ritrova coinvolto nell'ultimo scandalo di questo sport.

Non è ancora chiaro quando tornerà a pedalare, ma è improbabile che venga accolto a braccia aperte tanto presto.

Ultime Notizie

Back to top button